La presentazione del match

Dopo le due vittorie casalinghe (tre con la Coppa Italia) consecutive i nerazzurri tornano a giocare lontano dall’Arena Garibaldi e lo fanno ancora una volte in Piemonte dove l’avversario di turno è la Pro Vercelli, una delle migliori squadre del girone con i suoi 46 punti conquistati nelle sole 23 gare giocate che al momento significano 2° posto in classifica. Il Pisa invece arriva a questa partita all’8° posto in graduatoria con 39 punti, chiaro è che la sfida di oggi potrebbe rappresentare una svolta per i nerazzurri che in questa stagione hanno sempre faticato a fare punti con le squadre più forti di questo girone A.

La Cronaca

Primo Tempo

Nei primi minuti c’è un totale dominio dei padroni di casa che creano palle gol a ripetizione: al 3′ si salva Gori dopo una sponda aerea di Milesi ma in questi primi istanti veramente i nerazzurri stanno facendo fatica ad uscire dalla propria area con la Pro Vercelli che guadagna calci d’angolo a raffica e che pressa veramente a tutti campo.

Da uno di questi angoli i piemontesi meritatamente la sbloccano: palla tagliatissima di Mammarella che mette in difficoltà Gori che esce a vuoto regalando così a Berra la rete del vantaggio con il difensore della Pro che a porta vuota deve spingere solamente in rete per l’1-0, Pisa sino a qui non pervenuto.

Anche subito dopo il gol sono ancora i padroni di casa a spingere ma qui i nerazzurri hanno il merito di non crollare e alla prima vera azione da squadra la pareggiano! Porta palla Minesso sulla trequarti e serve un taglio perfetto sul destro di Pesenti che dopo un primo controllo difficoltoso buca Nobile in uscita per la rete dell’1-1 che rimette in equilibrio una sfida sin qui oggettivamente dominata dalla Pro Vercelli.

Dopo il pari nerazzurro la gara cambia leggermente faccia ed il Pisa trova più facilità ad impostare la manovra con la Pro Vercelli che invece diminuisce leggermente il pressing e la cattiveria messa in campo nei primi minuti. A livello di occasioni da rete succederà poco comunque, da segnalare solamente un tiro alto di Gucher al 42′ dopo un bello schema da calcio d’angolo. Così dopo il minuto di recupero concesso dall’arbitro la prima frazione termina sul risultato di 1-1 con Pesenti che ha risposto a Berra.

Secondo Tempo

La ripresa inizia con dei ritmi più bassi rispetto al primo tempo: grosse occasioni prima per Gatto per i padroni di casa e poi per Gucher per i nerazzurri con il centrocampista austriaco che calcia forte ma il suo tiro viene murato dalla difesa. La gara comunque è abbastanza equilibrata ed il Pisa sembra avere più raziocinio rispetto al primo tempo dove aveva sofferto la manovra della Pro Vercelli.

Nella classica girandola di cambi Mister D’Angelo inserisce anche capitan Moscardelli, si rivelerà la mossa vincente perchè al 77′ da una punizione battuta sulla destra molto tagliata del neo-entrato Liotti è proprio “il Mosca” a spizzarla di testa trovando l’angolino lontano dove Nobile non può assolutamente farci nulla! 1-2 Pisa al “Piola” ed ora è lecito aspettarsi un assedio della Pro fino alla fine.

Ed infatti i padroni di casa si riversano in avanti in tutti i modi ma la difesa nerazzurra regge bene l’urto senza concedere reali occasioni da gol. E così nonostante i 4′ di recupero concessi dal Sig.Ayroldi i nerazzurri portano a casa una vittoria importantissima in casa della seconda della classe vincendo il primo scontro diretto della stagione! Successo che proietta il Pisa a quota 42 punti mentre la Pro resta ferma a 46.

Il Tabellino

Pro Vercelli (4-2-3-1): Nobile, Berra, Milesi, Crescenzi, Mammarella; Bellemo, Schiavon (82′ Comi); Emmanuello (Gatto L.), Germano (34′ Azzi), Gatto M (67′ Mal); Morra. All. Grieco

Pisa (4-3-1-2): Gori, Birindelli (65′ Liotti), Benedetti, De Vitis, Lisi; Verna (65′ Marin), Gucher, Di Quinzio; Minesso (80′ Marconi); Masucci (80′ Meroni), Pesenti (72′ Moscardelli). All. D’Angelo

Reti: 20′ Berra (Prv), 31′ Pesenti (Pis), 77′ Moscardelli (Pis)

Ammoniti: 22′ Lisi (Pis), 29′ Germano (Prv), 58′ Crescenzi (Prv), 62′ Verna (Pis), 84′ Gatto L. (Prv)

Note: arbtiro Ayroldi di Molfetta | Angoli 12-5 | Recupero 1′-4′