Calcinaia: il rudere di via Cavour verso la riqualificazione grazie agli imprenditori locali

Fine di una situazione insostenibile e pericolosa” afferma l’Assessore all’Urbanistica e all’Ambiente del Comune di Calcinaia Cristiano Alderigi, che ora appare soddisfatto degli esiti dell’annosa vicenda. Dopo l’ennesima asta giudiziaria promossa dal Tribunale di Pisa, alcuni impresari edili locali risultano gli assegnatari dell’area compresa tra Via XX Settembre e Via Cavour a Calcinaia, nonché del rudere fatiscente di immobile presente al suo interno.

Verrà infatti depositata in questi giorni all’Ufficio Protocollo la comunicazione per l’avvio degli interventi di pulitura finalizzati al rilievo dell’area e alla rimozione di rifiuti, piante e arbusti secchi, nonché erbacce e altra vegetazione spontanea, oltre all’eliminazione dei ristagni d’acqua, che hanno influito negativamente sul decoro e sull’igiene urbana del capoluogo calcinaiaolo. L’amministrazione di Calcinaia ricorda che i lavori relativi al piano attuativo per la realizzazione di un fabbricato per 36 appartamenti iniziarono nel 2009, ma dopo l’edificazione  dei locali interrati e delle strutture al grezzo del primo solaio, si interruppero per vicissitudini giudiziarie della società allora proprietaria. Il sindaco, Lucia Ciampi, ha più volte tentato di far eseguire gli interventi di pulizia, “ma ciò non è stato possibile in quanto il custode giudiziario non aveva nè la possibilità economica per farlo, nè quella per autorizzare il Comune.

Gli attuali proprietari hanno invece manifestato la volontà di presentare a breve il permesso di costruire per ridurre l’intervento a  14 unità immobiliari a basso impatto ambientale, contestualmente all’allargamento del tratto iniziale di Via XX Settembre e alla realizzazione di un ampio parcheggio pubblico sul fronte strada di Via Cavour.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

i Nostri Articoli