Lunedì scorso, durante la seconda puntata stagionale di “Eoraparloio” dagli studi di PisainVideo, è intervenuto telefonicamente l’ex difensore nerazzurro Andrea Sbraga. Il centrale adesso è in forza al Novara, e in carriera ha vestito anche la maglia della Carrarese.

Il difensore romano quindi analizza la sfida di sabato prossimo dell’Arena Garibaldi da doppio ex, non prima di riservare un breve pensiero sulla sua squadra attuale. “Il campionato e la stagione sono uno schifo assoluto. Purtroppo è anche superfluo starne ancora a parlare. Tutti sono stati messi in difficoltà dalla gestione assurda dei problemi. Spero con tutto il cuore di non rivivere più questa situazione“. “Purtroppo il nostro campionato è caratterizzato da troppe battute d’arresto – commenta l’ex Pisa – l’annata è nata male, e sta proseguendo attraverso episodi storti in sequenza che ci stanno penalizzando. Lavoriamo con grande professionalità, però purtroppo invertire la tendenza non è semplice“. “Ci portiamo dietro anche un po’ di negatività derivante dalla retrocessione, e anche i molti infortuni stanno portando diversi problemi. E’ cambiato l’allenatore, e in questi giorni la società ha cambiato anche il direttore sportivo. L’unico auspicio è di ricompattarci e recuperare fisicamente tutto il gruppo per giocarci al meglio i playoff“.

Sabato prossimo si affronteranno due formazioni di alta classifica – analizza Sbraga – la Carrarese verrà a Pisa per vincere. Ma i nerazzurri sono in salute in questo momento, anche grazie ad un mercato di gennaio fatto veramente bene. Sarà una partita molto bella anche sul piano agonistico“. “Adesso a Carrara c’è grande entusiasmo. Mister Baldini ha fatto un grande lavoro, supportato ovviamente dalla qualità di giocatori come Tavano e Maccarone. I risultati stanno arrivando, la gente si diverte e questo ovviamente va a beneficio della squadra“.

Purtroppo non ho potuto incrociare sul campo il Pisa a Novara perché ero infortunato – conclude Sbraga – rispetto a quel doppio confronto di dicembre posso dire che adesso i nerazzurri abbiano molta più fiducia ed entusiasmo. L’organizzazione data da mister D’Angelo si notava già prima. All’Arena ha battuto con merito la Pro Vercelli ribaltando il risultato: quella partita è esemplificativa della forza della rosa“.