La Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e il Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno hanno sottoscritto un accordo di collaborazione su “modelli concettuali e teorici” relativi agli “aspetti dell’etica pubblica e istituzionale”, per “promuovere iniziative di ricerca”, dedicate “all’etica per le istituzioni, alla cultura della legalità e ai profili relativi alla dimensione etica e deontologica del pubblico funzionario della Polizia di Stato e, più in generale, dell’Amministrazione della pubblica sicurezza”.

Grazie a questo accordo, sarà possibile “elaborare un innovativo modello – si legge nell’accordo – di etica pubblica funzionale all’attuazione del nuovo quadro di regolazione dedicato al personale della Polizia di Stato e orientato al rafforzamento della cultura dell’etica nell’azione delle Pubbliche Amministrazioni. Ciò anche alla luce dei principi di ordine generale contenuti nel ‘Codice di comportamento dei dipendenti pubblici’ e alle attuali modifiche in corso, con particolare riferimento ai termini di trasferimento sul e integrazione del piano etico-valoriale nell’ordinamento della Polizia di Stato”.

L’inizio ufficiale della collaborazione è fissato in concomitanza con la visita alla Scuola Superiore Sant’Anna, prevista per venerdì 22 marzo (ore 10.45, aula magna) del Prefetto Franco Gabrielli, Capo della Polizia – Direttore generale della Pubblica Sicurezza. Il Prefetto Franco Gabrielli, in tale occasione, terrà una lectio magistralis sul tema: “Etica della sicurezza: le attuali sfide per la Polizia di Stato, in Italia e in Europa”. L’appuntamento si apre con i saluti del Rettore Pierdomenico Perata ed è introdotto dal Coordinatore dell’Area di ricerca in Etica Pubblica dell’Istituto di Diritto, Politica e Sviluppo (Dirpolis) e referente scientifico dell’accordo di collaborazione per la Scuola Superiore Sant’Anna Alberto Pirni.