Martedì 26 e mercoledì 27 marzo si terrà al palazzo Pancaldi (Viale Italia, 56 – Livorno) il corso avanzato di “Ecografica clinica in epatologia e nelle malattie infettive” che giunge alla sua sesta edizione divenendo negli anni un appuntamento fisso per i maggiori esperti del settore con la presenza di oltre 100 medici provenienti da tutta Italia.

Il corso – spiega Spartaco Sani, responsabile delle Malattie Infettive dell’Azienda USL Toscana nord ovest – affronta in maniera approfondita la tematica dell’utilizzo dell’ecografia nella pratica clinica infettivologica, non solo per le patologie come le malattie epatiche in cui il ruolo di tale metodica diagnostica è conosciuto e ben codificato, ma in generale nell’approccio clinico alle patologie infettive e da infezione che costituiscono oggi una parte rilevante  dell’attività clinica non solo dei reparti di malattie infettive, ma anche dei reparti internistici, ematologici, chirurgici ed in particolare nelle unità di terapia intensiva/rianimazione, dove sono gestite le infezioni gravi a rischio di vita”.

Due delle otto sessioni complessive saranno dedicate al ruolo delle ecografie nella gestione delle epatopatie e il significato attuale della biopsia epatica, che tali metodiche oggi di fatto stanno sostituendo. Nella due giorni ci sarà spazio anche per la presentazione di casi clinici più significativilegati alle complicanze della cirrosi e, in generale, alle lesioni focali epatiche infettive.