Queste le dichiarazione del Sindaco Simone Millozzi sulla questione della notte bianca.
“La notte Bianca è da diversi anni l’appuntamento principale dell’estate pontederese, un evento che riesce ad attrarre in città decine di migliaia di persone grazie ad un livello di qualità dell’organizzazione ed un format che si è consolidato nel tempo (peraltro spesso contestato dalle forze di opposizione) e che ha generato un indotto positivo per l’intero tessuto economico e commerciale.
Ma la Notte Bianca non è una attività istituzionale scontata ed è pur sempre una scelta politico/amministrativa su cui questa Giunta ha investito, in stretta sinergia e collaborazione con le Associazioni di categoria, importanti energie, risorse umane, strumentali ed economiche. Sarebbe invero istituzionalmente irrispettoso e quasi arrogante che impegnassimo oggi la Giunta che verrà in seguito alle elezioni amministrative di fine Maggio sia sul sè che sul come della programmazione dell’edizione 2019. L’auspicio ovviamente è che l’esperienza di questi anni venga proseguita e capitalizzata perchè Pontedera possa continuare ad ospitare e sviluppare un evento di tale portata. Peraltro ricordo che il medesimo atteggiamento è stato tenuto in occasione della tornata elettorale del 2014: in quell’anno la Notte bianca si è svolta a settembre ed è stata pianificata e costruita dopo le elezioni sulla scorta delle decisioni dell’amministrazione nel pieno delle proprie prerogative. Ci saranno dunque anche stavolta tutti i tempi necessari sia per condivisione sulla scelta degli artisti che per l’attivazione dei connessi procedimenti amministrativi. La mia speranza, lo ripeto, è che il futuro sindaco e la nuova giunta portino avanti il grande lavoro e le esperienze finora messe in campo continuando a ritenere eventi come la Notte Bianca un valore aggiunto ed una scelta strategica nel quadro della valorizzazione complessiva di Pontedera, dei suoi cittadini e del suo tessuto commerciale”.