La cavalcata è durata sei mesi: da ottobre a fine marzo. Partito come un esperimento, da molti giudicati un azzardo vista l’assoluta mancanza di preparazione e basi sulle quali costruire la squadra, il progetto tecnico della Scintilla Pisa Est – storica società dilettantistica della periferia pisana – ha scalato tutte le gerarchie del Calcio a 5 giovanile e ha conquistato lo scettro di migliore formazione Under 15 della Toscana.

La formazione ben guidata da mister Bruni ha disputato una regular season esaltante, combattendo punto a punto con i “mostri” del Siena Nord e chiudendo il campionato alle loro spalle, distanti soltanto cinque lunghezze. Nella semifinale che metteva in palio l’accesso alla finalissima per il titolo regionale i biancocelesti, sul terreno di casa di Oratoio, hanno superato il Five to Five, altra formazione pisana – espressione di Asciano -, con il punteggio di 6-3. Trascinati dall’inarrestabile Armir Dragaj, la Scintilla ha così centrato l’accesso al capitolo finale della stagione nella sua prima apparizione nel campionato. All’Estraforum di Prato, domenica 24 marzo, i ragazzi di Bruni hanno affrontato la formazione fiorentina del Midland. Complice anche l’emozione, i biancocelesti hanno chiuso la prima frazione sotto di una rete. Nella ripresa però è venuta fuori la maggiore qualità dei ragazzi di Oratoio e la voglia di andarsi a conquistare il sogno.

Dragaj ha siglato un poker d’autore, ponendo così la sua firma indelebile sul primo titolo regionale della Scintilla, ed il punto esclamativo è stato fissato da Colombaioni pochi secondi prima del tripudio. Un 5-1 netto, rotondo, che non lascia spazio ad alcune recriminazione. La Scintilla si gode i suoi piccoli eroi, seduti sul trono regionale del Calcio a 5 giovanile nella categoria Under 15: un campionato che da diversi anni parla pisano, visto che lo scorso anno il titolo era stato conquistato dal Five to Five e due anni fa era stato il Cus Pisa a mettere dietro tutte le altre concorrenti. Per i ragazzi di mister Bruni si apre adesso l’esaltante fase nazionale: domenica 31 Dragaj e compagni se la vedranno con il Bologna.