Lunedì 25 marzo è andata in onda la terza puntata stagionale di “Eoraparloio”, trasmessa dallo studio di PisainVideo in Navacchio. L’ospite telefonico di Giovanni e Riccardo è stato un apprezzato ex nerazzurro che, nella stagione 2009-2010, ha contribuito da protagonista a riportare il Pisa fra i professionisti: Marco Ilari.

Tre stagioni per l’esterno romano e oltre 70 presenze ufficiali con il Pisa, ed un legame con la città della Torre non si è mai interrotto dopo la sua partenza nell’estate del 2012. “Voglio fare gli auguri di buon 2020 a tutti i tifosi pisani e a tutta la città. Buon capodanno di cuore“, è il saluto con cui Ilari si presenta. “Sono tornato a casa. Gioco nel Trastevere in Serie D – prosegue parlando del suo presente – purtroppo però ho avuto diversi problemi fisici e ho saltato un po’ di partite“. “Però sicuramente in D l’organizzazione è di gran lunga migliore rispetto al campionato di Serie C, che di anno in anno diventa sempre più tragico“, commenta.

In campionato il Trastevere è secondo, appaiato con l’Avellino – commenta – ci attende un bel finale di campionato. Parlando del Pisa, invece, credo che il vento sia cambiato. L’entusiasmo è tornato, la squadra adesso gira veramente bene. Ho visto la partita con la Carrarese e devo dire che la prestazione è stata molto bella. Inoltre avverto che i tifosi si stanno divertendo: è un particolare di primaria importanza“.