Una grandissima partenza per l’inaugurazione del comitato elettorale di Francesca Brogi sindaco, avvenuta sabato 20 aprile. Oltre duecento persone si sono susseguite in un mare di entusiasmo per fare il loro personale in bocca al lupo alla prima cittadina per la sua nuova corsa. Oltre al partito democratico, ci saranno tre liste civiche: Progetto Ponsacco, una lista che raggruppa il variegato mondo della sinistra, Ponsacco per l’ambiente e Per Ponsacco con Francesca Brogi sindaco, la lista civica legata direttamente al nome del primo cittadino.
Avanti con Francesca sarà lo slogan di questa campagna elettorale. Un intervento appassionato, quello della prima cittadina, nel quale ha ricapitolato le cose fatte: dagli investimenti sulla scuola per oltre tre milioni di euro, a quelli sui servizi come la nuova palestra all’interno della cittadella dello sport e lo sblocco del nuovo polo socio sanitario grazie allo stanziamento di tre milioni di euro da parte della regione toscana, o ancora la valorizzazione di Villa Elisa con l’apertura del primo piano e il trasferimento della biblioteca. “Siamo stati vicini al capoluogo e alle frazioni” ha detto la sindaca uscente, citando i tanti interventi fatti a Val di cava e a Le Melorie tra inaugurazione di nuovi spazi a verde, investimenti sulla viabilità e sulla scuola; ma anche la valorizzazione dei parchi tra cui il grande polmone a verde del parco urbano. Brogi ha tracciato poi le linee programmatiche future.
In questi cinque anni chi ha battuto il territorio palmo a palmo siamo stati noi”, ha detto la sindaca, “non saranno certo due banchetti a tre mesi dalle elezioni ad abbindolare i ponsacchini”. E ancora: “A chi dice che a Ponsacco ci sono i cantieri aperti soltanto oggi, ricordiamo che questa amministrazione ha investito oltre sei milioni di euro in lavori pubblici durante tutto il mandato”. “Ponsacco è una cittadina in cui si vive bene”, ha detto ancora, “che vanta un trend positivo dal punto di vista commerciale con una crescita del 10% in cinque anni del numero di attività e con  investimenti privati per oltre 10 milioni di euro. Ponsacco è un comune vivo ed oltre modo impegnato  con le sue sessanta associazioni”. L’entusiasmo del primo cittadino ha coinvolto a pieno il pubblico che l’ha interrotta più volte con grandi applausi. “A guidarci è l’amore per Ponsacco, non abbiamo bisogno di slogan o leader nazionali perché noi ci mettiamo la faccia e chiediamo la fiducia per quello che siamo e che rappresentiamo”. La sindaca ha poi fatto un grande in bocca al lupo ai candidati delle liste in suo appoggio, “persone competenti e spendibili che saranno una garanzia per il futuro buon governo della città”.  “Ponsacco”, ha concluso Francesca Brogi, “ha bisogno di competenza e persone credibili, non di improvvisazione, ha bisogno di idee e di progetti concreti. Questa comunità per crescere ha bisogno di unità e coesione, al contrario di chi ama fomentare divisioni. Infatti, solo se tutti i cittadini si sentiranno parte di un progetto comune  si potranno  raggiungere traguardi importanti”.