Evento musicale d’eccezione quello di stasera alle ore 21 presso  l’auditorium del Museo Piaggio. Per la prima volta a Pontedera l’Orchestra della Toscana (ORT) presenta: “Ti racconto Don Giovanni”.  Uno dei capolavori di Wolfgang Amadeus Mozart, il virtuosismo di un attore, un ensemble di dieci musicisti, la vicenda, le musiche, i  sentimenti di un’opera simbolo della storia della musica. Non una messa in scena. Ma una vera e propria affabulazione. Alessandro Riccio si  trasforma nei personaggi del melodramma mozartiano, vestendosi e truccandosi in scena, mutando voce, corpo, personalità, svelandone  allusioni e sottintesi.

I musicisti dell’Orchestra della Toscana  eseguono alcune fra le più belle arie del “dramma giocoso” di Mozart,  in un susseguirsi di momenti divertenti ed emozionanti. “Con questo  concerto – afferma Luigi Nannetti, Direttore artistico dell’Accademia della Chitarra, co-autore del cartellone del Pontedera Music Festival assieme alla Fondazione Piaggio – abbiamo inteso offrire una opportunità unica al nostro numeroso pubblico: ascoltare per la prima volta l’Orchestra della Toscana sul nostro territorio, peraltro ad ingresso libero, con l’intenzione che esso possa diventare un appuntamento  annuale fisso nelle future edizioni del Pontedera Music Festival.”
Giunto al giro di boa, il cartellone di oltre 24 concerti sta riscuotendo un successo strepitoso in termini di pubblico, con una media di oltre 150 persone ad appuntamento, in costante aumento, grazie alla qualità eccellente dei musicisti coinvolti, “come ad esempio – sottolinea il Presidente della Fondazione Piaggio, Riccardo Costagliola – i protagonisti dei cinque appuntamenti del ciclo fonè, attualmente in svolgimento, con artisti di fama internazionale per la prima volta sul nostro territorio.”

Il Pontedera Music Festival è stato realizzato grazie alla collaborazione fra Fondazione Piaggio e l’Accademia Musicale Pontedera (nata dalla fusione dell’Accademia della Chitarra e dell’Accademia Musicale Toscana), una sinergia ed unità di intenti premiate e riconosciute dalla Fondazione Pisa e patrocinata dall’Amministrazione Comunale, “che siamo convinti – continua Costagliola – saranno confermate in futuro: stiamo già preparando l’edizione 2019-2020, con una sezione estiva, che animerà il piazzale del Museo Piaggio e il Giardino di Villa Crastan, e la seconda edizione invernale con partenza il prossimo ottobre.”
L’assessore alla cultura Liviana Canovai ha sottolineato “l’impegno importante del Comune è stato ripagato dal successo di pubblico delle iniziative proposte. La città aveva bisogno di queste iniziative : è la dimostrazione che una ampia fascia di cittadini che apprezza eventi di questo alto livello culturale”.