Si complica la strada del Pontedera verso i playoff, l’Alessandria si impone in rimonta al “Mannucci” per 2-1 portandosi a sole tre lunghezze dai granata, rendendo elettrizzante l’ultima giornata, dove la truppa di Ivan Maraia dovrà difendere con l’unghia e con i denti il 10^ posto. Le cose si erano messe bene per il Pontedera con la rete di Caponi al 24′, poi però nella ripresa l’Alessandria ha capovolto il confronto e il quadro psicologico con le reti di De Luca e Coralli.

I padroni di casa si sono gettati in avanti alla ricerca del pareggio, a quattro ,minuti dal termine l’arbitro ha fischiato un rigore, per fallo di mano commesso da Bellazzini. Dagli undici metri Mannini si è fatto parare il penalty da Pop, facendo svanire le speranze di conquistare i playoff con un turno di anticipo.

PONTEDERA-ALESSANDRIA 1-2

PONTEDERA (3-5-2): Biggeri; Vettori, Borri, Risaliti; Mannini, Serena, Caponi, Calcagni (77′ La Vigna), Masetti (63′ Ropolo); Pinzauti, Tommasini (91′ A. Benedetti). A disp: Sarri, Marinca, Benassai, Giuliani, Bruzzo, Fontanesi, Raimo, R. Benedetti, Prete. All. Maraia.

ALESSANDRIA (3-5-2): Pop; Gjura, Panizzi, Agostinone (77′ Gazzi); Gemignani, Gerace (61′ Gatto), Checchin (53’Bellazzini), Maltese, Badan (53′ Sartore); De Luca, Coralli (77’Santini). A disp: Cucchietti, Zogkos, Delvino, Sbampato, Akammadu, Tentoni, Rocco. All. Colombo.

ARBITRO: Pasciuta di Ravenna.

RETI: pt 24′ Caponi; 59′ De Luca 65′ Coralli.

NOTE: spettatori 600 circa; espulsi Vettori al 26′ e Agostinone (dalla panchina) al 49′ s.t.; ammoniti Risaliti, Mannini, Bellazzini, Gjura; angoli 1-6.