È in corso una emergenza sangue a livello regionale. Per favorire  maggiormente le donazioni, il centro trasfusionale di Pontedera,  oltre che dal lunedì al sabato, sarà aperto anche la seconda e quarta domenica di ogni mese. Il primario, Fabrizio Niglio, rivolge un appello alla cittadinanza perché si rechi a donare il sangue e il plasma perché, sottolinea il medico, la situazione è molto critica. Oggi Sabato 11 e domani domenica 12, in occasione della festa della mamma, al centro trasfusionale mamme e figli saranno piacevolmente accolti dalle associazioni di volontariato. Anche il centro di Volterra è fortemente impegnato per fronteggiare l’emergenza sangue garantendo l’apertura dal lunedì al sabato.

Negli ospedali il sangue è una necessità quotidiana; ogni volta che si verifica una carenza di sangue, diventa drammatica non solo la gestione di eventi eccezionali, come i disastri o gli incidenti, ma anche e soprattutto la quotidiana attività sanitaria che coinvolge la maggior parte degli interventi chirurgici, l’attività del pronto soccorso, le terapie oncologiche contro tumori e leucemie, i trapianti di organo e di midollo osseo.

Altrettanto importante è la donazione del plasma, infatti il plasma donato è necessario ai pazienti che vanno incontro a importanti interventi chirurgici, come gli interventi al cuore, nelle emergenze emorragiche del pronto soccorso, per i pazienti in terapia intensiva, o ancora per la produzione di molti farmaci salvavita, come i fattori della coagulazione o le immunoglobuline.