Secondo appuntamento per Musica sotto la torre, XIV edizione della rassegna organizzata dall’Opera della Primaziale Pisana nella splendida cornice del Camposanto di Pisa. Dopo l’esordio con l’ensemble L’Arte dell’Arco e un programma dedicato alla musica barocca, giovedì 27 giugno alle ore 21,15, Enzo Caroli al flauto e Francesca Tondelli all’arpa propongono un viaggio attraverso i secoli, da Bach a Nino Rota, passando per Gioacchino Rossini, Charles Camille Saint-Saëns e Benjamin Godard. ll suono degli angeli è il titolo che si è voluto dare alla serata, perché flauto e arpa sono i due strumenti musicali che spesso nell’iconografia accompagnano gli angeli e i putti, e nell’immaginario collettivo riportano alla memoria i fauni e tutto ciò che richiama la natura nella sua accezione primordiale.

Enzo Caroli ha studiato al Conservatorio di Venezia con Pasquale Rispoli. Dopo il diploma, ha proseguito gli studi all’Accademia Chigiana di Siena con Severino Gazzelloni. Ha vinto vari concorsi come flautista presso il Teatro La Fenice di Venezia e l’orchestra sinfonica della RAI di Roma. Con Giuseppe Sinopoli ha fondato negli anni ’70 l’Ensemble Internazionale con cui ha eseguito prime composizioni di musicisti contemporanei, trasmessi dalla Rai e dalla Radio Tedesca. Ha vinto numerosi premi ed è attivo come concertista in tutto il mondo con un repertorio che spazia dalla musica barocca sino alle forme più avanzate di musica d’avanguardia.

Francesca Tondelli è nata a Venezia e ha iniziato gli studi al Conservatorio B. Marcello con Maria Felice Bottino, per poi proseguire al Conservatorio di Bruxelles e all’Accademia Chigiana di Siena. Svolge un’intensa attività concertistica a livello internazionale sia come solista che in diverse formazioni cameristiche. Grazie alla versatilità dello strumento ha collaborato in concerti e registrazioni anche in ambito pop-jazz, tra cui il tour Paolo Conte nel 2009. Dopo aver ottenuto l’abilitazione europea all’insegnamento dell’arpa con il metodo Suzuki, ha insegnato arpa classica e arpa celtica al Laboratorio Harmonia, alla Scuola di musica E. Wolf Ferrari di Venezia e all’Istituto musicale F. Manzato di Treviso.

I biglietti per il concerto sono gratuiti (massimo 2 a persona) e possono essere ritirati solo presso il Museo delle Sinopie il giorno del concerto dalle 8:00 alle 20:50, fino a esaurimento dei posti disponibili. Non è possibile effettuare prenotazioni telefoniche né per e-mail. Non c’è un settore riservato alle persone con disabilità e i biglietti sono gratuiti per tutti. Solo le persone a mobilità ridotta e in carrozzina che desiderano partecipare al concerto sono pregate di inviare un email a animamundi@opapisa.it affinché sia possibile garantire loro uno spazio adeguato, nell’osservanza delle norme di sicurezza.

 

Di seguito ecco il programma della serata:

Il suono degli angeli

Enzo Caroli flauto

Francesca Tondelli arpa

Johann Sebastian Bach (1685-1750)-Marcel Grandjany (1891-1975), Andante dalla Sonata per violino n.2

Johann Sebastian Bach, Sonata in sol minore BWV1020, Allegro – Adagio – Allegro

Gioachino Rossini (1792-1868), Andante con variazioni

Benjamin Godard (1849-1895), Suite de trois morceaux, I.Allegretto – II.Idylle – III.Valse

Charles Camille Saint-Saëns (1835-1921), Romanza Op.37, Moderato assai

Nino Rota (1911-1979), Sonata, Allegro molto moderato – Andante sostenuto – Allegro festoso