Nei giorni scorsi, dal 2 al 5 luglio, si è tenuto ad Arezzo, alla Fondazione ICLO, il terzo corso annuale sulla chirurgia del basicranio organizzato dal professor Paolo Perrinidell’Unità operativa di Neurochirurgia dell’Aoupinsieme al professor Antonio Bernardo, direttore del laboratorio di Microneurochirurgia del Weill Cornell Medical College di New York. Al corso hanno partecipato docenti internazionali, tra cui Sebastien Froelich, direttore della Neurochirurgia dell’Ospedale Lariboisière di Parigi e Philip Stieg di New York. Tra i docenti italiani il professor Paolo Cappabianca, pioniere della chirurgia endoscopica alla regione sellare, ha tenuto una lezione magistrale sulla chirurgia endoscopica endonasale. Il corso ha avuto il patrocinio dall’Università di Pisa, della Sinch-Società italiana di neurochirurgia e della Eans-Società europea di neurochirurgia.

Durante i quattro giorni del corso si sono succedute letture 3D di anatomia microchirurgica, presentazioni cliniche e sono stati effettuati i più complessi approcci al basicranio sui preparati anatomici. La rilevanza del corso è stata testimoniata dai numerosi partecipanti provenienti da diversi paesi europei, oltreché dalla Cina, dalla Malesia e dallo Yemen. Il corso di Arezzo in questi anni è divenuto un punto di riferimento per i giovani neurochirurghi interessati ad approfondire le conoscenze nella chirurgia del basicranio.