Inizia nel peggiore dei modi il campionato del Tuttocuoio, superato in rimonta al “Leporaia” dal neopromosso e frizzante Pomezia per 2-1, anzi il risultato sarebbe potuto essere più severo se il direttore di gara non avesse annullato in maniera incomprensibile un gol ai laziali a dieci minuti dal termine, Massella si era fatto parare il calcio di rigore da Prisco ribadendo sulla ribattuta. Dopo cinque minuti la terna ha deciso per l’annullamento ripartendo da una strana palla scodellata. Al di la di questo episodio i neroverdi hanno faticato la freschezza e la verve della truppa di Bussi, anche se soprattutto nel primo tempo le occasioni migliori erano state dell’undici di Scardigli. Eppure la partita era iniziata sotto una buona stella per il Tuttocuoio: 2′ sugli sviluppi del primo angolo della gara Bertolucci riceveva la sfera dai sedici metri poco lontano dal vertice destro dell’area, scocca un destro di prima intenzione che sorprende Stasi. Gli ospiti non si perdono d’animo e trovano il pareggio al 9′, Cestrone pesca a centro area Fatati il quale approfitta di una clamorosa indecisione dei neroverdi e di sinistro fa secco Prisco in uscita. Sulle ali dell’entusiasmo il Pomezia continua a premere mettendo in mostra un dinamico ed aggressivo 4-3-3, tuttavia i neroverdi quando recuperano palla creano i presupposti per poter far male come al 24, l’ispirato Bertolucci spinge a sinistra, palla in mezzo per Fino, il quale da pochi passa tira di fatto in “bocca” al portiere avversario. Sul finire del tempo è Chicchiarelli ad avere la possibilità del nuovo vantaggio per i padroni di casa, anche lui calcia male favorendo l’intervento di Stasi. Nella ripresa i pontaegolesi prendono decisamente il comando delle operazioni, gli ospiti abbassano il baricentro per sfruttare gli spazi con ficcanti ripartenze. Al 13′ Fatati ha sul sinistro la possibilità del vantaggio ma davanti a Prisco calcia incredibilmente a lato. Scardigli deve fare a meno di Ironya affetto da crampi al suo posto entra Ercoli, il quale dopo 60” perde il duello con Massella il quale si presenta davanti al portiere neroverde e lo supera con un pallonetto. Provano a gettarsi in avanti i padroni di casa, Valenti al 24′ potrebbe pareggiare ma angola troppo il colpo di testa con palla sul fondo. Nel finale l’episodio appena descritto del rigore fallito dei laziali, da quel momento la gara non ha nulla da dire nonostante il corposo recupero di otto minuti assegnato dall’incerto direttore di gara. Per i neroverdi una battuta d’arresto su cui riflettere, anche se siamo alla prima giornata e alcuni meccanismi sono ancora da perfezionare.

TUTTOCUOIO-POMEZIA 1-2

TUTTOCUOIO (3-5-2): Prisco; Iroanya (13’st Ercoli), Videtta, Ruggero (40′ st Verdese); Spera (42′ st Verdese) Fino (23′ st Bagatti) Correa. Boldini, Bertolucci; Valenti, Chicchiarelli (19′ st Principe). A disp. Marinaro, Verdese, Segantini, Manetti, Chiti, Benericetti. All. Scardigli

POMEZIA (4-4-2): Stasi; Di Agostino (1’st Ceparano) , Colantoni (41′ st Gallo) , Ghosheh, Morelli; Lo Pinto, Fatati, Cestrone (1’st Nannini) , Arduini, Massella, Bizzaglia (1’st Fusaroli) A disp. Pinna, Gallo, Ruggiero E, Bertino, Paglia, Evacuo. All. Bussi.

Arbitro: Cosseddu di Nuoro.

Reti: 2′ Bertolucci, 9′ Fatati, 16′ st Massella

Note: Ammoniti: Videtta, Correa Angoli 2-0. Spettatori 300 circa. Rec.0’+8′.