Da mercoledì 25 (inaugurazione dalle ore 14 nell’Auditorium del complesso delle Benedettine) a venerdì 27 settembre l’Università di Pisa ha ospitato la decima edizione della conferenza internazionale sulle tecnologie e le applicazioni dei sistemi RFID (Radio Frequency Identification): “IEEE conference on RFID Technology and Applications (IEEE RFID-TA 2019)”.

La tecnologia RFID è presente in tutti quei sistemi e servizi che richiedono un’identificazione automatica, massiva, da remoto (non a contatto) e in modo trasparente di prodotti, libri, bagagli, persone, dispositivi, apparati, auto, animali e quant’altro possa contenere una etichetta che può funzionare anche senza batteria, avere dimensioni di pochi millimetri e costare solo alcuni centesimi di euro. Le etichette RFID sono ormai diffusissime nella tracciabilità del singolo prodotto, dalla linea di produzione fino alla vendita al dettaglio e alle casse automatiche della grande distribuzione. Ogni etichetta consente di associare un codice identificativo digitale unico a ciascun prodotto, automatizzando e migliorando considerevolmente servizi di logistica, operazioni di inventario, procedure di anticontraffazione e sistemi di antitaccheggio o di controllo accessi. La possibilità di associare a ogni singolo oggetto un identificativo digitale accessibile mediante onde radio, con sistemi di lettura relativamente semplici ed economici, sta determinando una applicazione pervasiva della tecnologia RFID in diversi ambiti, quali ad esempio l’Internet-of-Things (IoT), le Smart Cities e l’Industria4.0. Altrettanto interessanti sono le possibili combinazioni con la tecnologia Blockchain, i vantaggi della sua applicazione nel commercio multi-channel, nonché le implicazioni dell’utilizzo della tecnologia RFID in termini di protezione e gestione dei dati, che investono tanti altri settori delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (Big Data, Cybersecurity, ecc.).

Molti di questi argomenti sono stati affrontati durante le oltre centoventi presentazioni programmate nella tre giorni a Pisa, con interventi da parte di ricercatori internazionali ed esperti provenienti dal settore dell’industria e dei servizi. “Uno degli obiettivi principali di questa edizione della conferenza IEEE RFID-TA – spiega il professor Paolo Nepa, docente dell’Università di Pisa e General Chair della conferenza – è stato quello di coinvolgere tante aziende, dai produttori di sistemi RFID, agli integratori di sistema, fino a importanti utilizzatori della tecnologia RFID in settori di eccellenza del Made in Italy, dalla moda all’agroalimentare“.

La conferenza, ospitata per la prima volta in Italia, è sponsorizzata dall’organizzazione internazionale “IEEE Council on RFID” ed è organizzata dall’Università di Pisa.

Dettagli del programma della conferenza: http://2019.ieee-rfid-ta.org/patrons/