La presentazione del match

Dopo la prima incredibile sconfitta in campionato arrivata nel turno infrasettimanale i nerazzurri si rituffano subito in campo nella prima di due trasferte consecutive che precedono la sosta. Pisa che vorrà dunque ritornare a fare punti dopo un brusco e bruciante stop per dimostrare tutto quello di buono fatto vedere in queste prime 5 giornate che hanno portato in cascina 8 preziosi punti. Di fronte il Venezia ha un punto in meno dei nerazzurri, 7 punti conquistati tutti in trasferta mentre al “Penzo” due sconfitte in altrettante gara per la truppa di Mister Dionisi che oggi vorrà provare assolutamente a cambiare questa tendenza negativa dopo comunque un ottimo successo per 0-2 arrivato a Chiavari nell’ultimo turno.

La Cronaca

Primo Tempo

Pronti via ed i nerazzurri hanno un’occasione colossale dal primo calcio d’angolo conquistato! Bel cross di Lisi su cui si avventa Masucci di testa anticipando tutti ma Lezzerini è fenomenale e salva il Venezia dall’immediato svantaggio. Poco dopo ci prova DeVitis dal limite ma il suo destro termina di poco a lato. Dopo 10′ di sola marca nerazzurra esce dal guscio il Venezia che ha una grossa occasione con Zuculini che sul secondo palo di testa tutto solo però colpisce troppo centralmente. Dopo neanche 60 secondi un destro dal limite di Capello deviato da Varnier mette i brividi a Gori ma il pallone termina sul fondo.

Pisa che torna all’attacco dopo il 20′ prima con Pinato che ci prova con un destro da posizione defilatissima ma senza fortuna e poi con Benedetti di testa su una punizione battuta sulla sinistra ma il suo tentativo finisce alto sopra la traversa. Nel buon momento il Pisa la sblocca! Al 32′ percussione di Lisi sulla sinistra, l’esterno nerazzurro rientra sul destro e calcia un diagonale che trafigge Lezzerini: 0-1 allo Stadio “Penzo”! Non passa neanche un minuto e Marconi va vicinissimo al raddoppio con un gran destro a giro che sibila vicino all’incrocio dei pali.

Il Venezia sembra tramortito ma con un po’ di fortuna la pareggia al 39′: prima gran parata di Gori su un bel colpo di testa di Aramu, dal corner successivo però il Pisa cade. Modolo stacca benissimo di testa e colpisce la traversa, sulla ribattuta Pinato con un goffo tentativo di testa di alleggerire verso Gori commette un clamoroso autogol che vale la rete dell’1-1.

Pisa che accusa un pochino il colpo e che rischia di andare sotto al 45′ con Aramu che al volo a botta sicura dopo una gran sponda di Zuculini manda clamorosamente alto. Nell’ultimissimo secondo del primo tempo il Venezia scheggia ancora la traversa su calcio d’ angolo in quella che è l’ultima azione della prima frazione che termina sul risultato di Venezia 1 Pisa 1.

Secondo Tempo

Ripresa con il Pisa che non cambia nessun elemento, gara più fisica rispetto al primo tempo con molti falli e meno gioco fluido. Nerazzurri sicuramente meno propositivi rispetto al primo tempo con il Venezia più in pressing e sicuramente più lucido anche se i lagunari non creano particolari azioni da gol. I nerazzurri si fanno vedere solamente con un sinistro di Pinato da lontanissimo che finisce alto sopra la traversa.

Al 70′ il Pisa rimane pure in 10 uomini: così come era successo a Castellammare di Stabia alla 2^ giornata si ripete anche a Venezia, Benedetti già ammonito subisce il secondo giallo ed entra anticipatamente negli spogliatoi per un fallo su Aramu. Lo stesso Aramu ci prova dalla distanza sulla punizione conquistata e per poco non trova l’eurogol,si preannuncia ora un finale di sofferenza per un Pisa che nella ripresa è sicuramente sembrato più in difficoltà.

Venezia molto pericoloso al minuto 81 con Cremonesi che di testa dopo una punizione sulla trequarti sfiora il palo alla sinistra di Gori. Nerazzurri in totale difficoltà anche fisica con il rischio di chiudere addirittura in 9 uomini per un problema fisico occorso ad Aya che comunque resta in campo stoicamente. Il Pisa prova anche a mettere la testa fuori con una gran percussione di Belli che serve Marconi il quale al volo però non colpisce bene.

Venezia che nel finale gioca all’arrembaggio nell’area del Pisa e i veneti creano anche un’occasione pazzesca ma Gori in pratica segna un gol al 95′: cross dalla sinistra che in area trova la testa di capitan Modolo che la indirizza sul secondo palo dove sembra gol fatto ma Gori fa un vero e proprio miracolo e salva il punto dei nerazzurri. L’arbitro infatti dopo ben 5′ di recupero fischia la fine ed i nerazzurri portano a casa un bel punto da Venezia. Nerazzurri che salgono a 9 punti in classifica, segue il Venezia che sale ad 8.

Il Tabellino

Venezia (4-3-1-2): Lezzerini, Casale (42′ Fiordaliso), Modolo, Cremonesi, Felicioli; Zuculini (73′ Vacca), Caligara (61’Di Mariano), Fiordilino; Aramu; Capello, Bocalon. All.Dionisi

Pisa (3-5-2): Gori, Aya, Varnier, Benedetti; Birindelli (74′ Belli), Verna, De Vitis, Pinato (64′ Di Quinzio), Lisi; Masucci (82′ Meroni), Marconi. All. D’Angelo

Reti: 32′ Lisi (P), 39′ autogol Pinato (V),

Ammoniti: 26′ Benedetti (P), 29′ Casale (V), 42′ Pinato (P), 45′ Masucci (P), 47′ Fiordilino (V), 49′ Cremonesi (V), 75′ Felicioli(V),

Espulsi: 70′ Benedetti (P) per doppia ammonizione

Note: arbitro Di Martino di Teramo | Angoli 7-2| Recupero 2′-5′