Dopo la brutta sconfitta subita per 1-3 contro il Cosenza in sala stampa per i nerazzurri parlano Mister D’Angelo

Giovanni Corrado

Quando si perde continuità si fa fatica a darla, non siamo soddisfatti per un primo tempo non all’altezza di questa squadra. L’approccio è stato sbagliato e non penso per un problema fisico, la squadra ha reagito e gli episodi non ci sono stati fortunati nella ripresa, c’è stato un passaggio a vuoto oggi che non deve passare inosservato. Quando primo tempo lo chiudi 0-3 vuol dire che sono mancate tante cose, abbiamo fatto un bruttissimo primo tempo poi meglio nella ripresa con il gol e il rigore sbagliato. Peccato anche per questi episodi ma oggi la prestazione sicuramente non ci soddisfa. Il Cosenza ha dimostrato di essere una squadra con qualità sicuramente non da terz’ultimo posto. Questo equilibrio di classifica secondo me durerà a lungo, c’è poca costanza per le squadre tranne il Benevento, serve avere la testa ben collegata perchè sarà così fino alla fine.”

Alessandro De Vitis

Innegabile che non abbiamo fatto bene, dobbiamo ragionarci su e capire il perchè. Da questa giornata dobbiamo portare via solamente la reazione del secondo tempo. Può capitare, dispiace ma Giovedì abbiamo subito la possibilità di rimediare. Loro hanno approcciato la partita in questa maniera e hanno fatto molto bene, anche oggi comunque gli episodi non ci hanno girato benissimo perchè sul primo gol secondo me c’era un fallo clamoroso su di me e poi nella ripresa il rigore sbagliato ci ha dato la mazzata finale.”

Samuele Birindelli

Dal mio punto di vista secondo me siamo stati troppo confusionari in campo e loro sono stati molto bravi e cinici quindi vanno fatti i complimenti anche agli avversari. Siamo stati più bravi nella ripresa e siamo riusciti a segnare poi il rigore sbagliato ci ha tagliato le gambe, qualche occasione molto per inerzia l’abbiamo fatta ma troppo poco. Peccato, gioia a metà per il mio primo gol in Serie B e tra l’altro Giovedì salterò l’Ascoli per squalifica.”

Mister D’Angelo

Abbiamo fatto un bruttissimo primo tempo sotto tutti i punti di vista, la ripresa ci abbiamo provato anche con intelligenza. Loro dal punto di vista tattico mi hanno messo in difficoltà, probabilmente la gara poteva essere preparata meglio, i due trequartisti loro ci hanno messo in difficoltà totale. Dopo lo svantaggio ho provato il 3-5-2 ma è cambiato poco, la mia idea era di limitare il danno ma non ci sono riuscito. Poi la ripresa era dura riprenderla ma penso che ci abbiamo provato al massimo. Verna l’ho tolto perchè avevamo bisogno di un attaccante in più, oggi abbiamo perso troppi contrasti. Il rigore di Moscardelli poteva essere molto importante ma penso che la partita l’abbiamo persa non lì ma precedentemente. Pubblico anche oggi eccezionale che ci ha sempre sostenuto, questa deve essere la spinta per affrontare al meglio subito la prossima gara. Il Cosenza a mio avviso comunque risalirà la classifica. Vorrei vedere in tutti i ragazzi lo stesso atteggiamento della finale di Trieste. Tutte le squadre alternano risultati e oggettivamente oggi abbiamo buttato via una grossa occasione per una classifica che comunque a mio avviso rimane buona per noi.”