I volontari antincendio, come del resto tutti coloro che donano alla collettività il proprio tempo, sono un patrimonio sociale. Perciò sono molto contento che Gabriele Salvadori sia stato confermato presidente dell’antincendio boschivo toscano e gli rivolgo un grande in bocca al lupo per questo ruolo delicato che continuerà a svolgere per la sicurezza dei cittadini e del patrimonio ambientale della Toscana“. Accoglie così Sergio Di Maio, sindaco di San Giuliano Terme, la conferma di Gabriele Salvadori alla presidenza del Coordinamento Volontario Toscano AIB, in pratica l’antincendio boschivo toscano, che conta oltre 4.500 volontari.
Gabriele Salvadori, pisano classe 1974 e residente a San Giuliano Terme, era già stato presidente del Coordinamento Monte Pisano AIB.
Ho apprezzato molto le parole di Salvadori – prosegue Di Maio –, soprattutto quando ha ribadito l’importanza della formazione del volontario, che non può improvvisarsi tale, e quando ha ribadito l’importanza del coinvolgimento dei giovani, a suo dire poco propensi ad aderire al volontariato in generale. Altro punto importante toccato da Salvadori è l’investimento nella prevenzione, che può scongiurare veri e propri disastri, soprattutto in un contesto in cui i cambiamenti climatici sono un dato di fatto. I comuni, in questi aspetti, possono fare molto. Ne approfitto per ringraziare tutto il mondo del volontariato di San Giuliano Terme per l’impegno e il tempo“.