Un consiglio comunale aperto alla presenza dei ragazzi delle scuole è una delle iniziative che il Comune di San Miniato ha organizzato per celebrare il Giorno della Memoria, una giornata commemorativa istituita in Italia nel 2000. I lavori iniziano alle 9.30 di lunedì 27 gennaio, giorno in cui, nel 1945, i cancelli di Auschwitz vennero abbattuti dalla 60esima armata dell’esercito sovietico, con la deposizione della corona di alloro alla pietra monumentale dedicata a Italo Geloni, in piazza Geloni a San Miniato Basso. Alle 10, alla presenza del presidente del consiglio comunale Vittorio Gasparri, del sindaco di San Miniato Simone Giglioli, del Vescovo di San Miniato monsignor Andrea Migliavacca, della presidente della sezione ANED di Pisa Laura Geloni e di Sahy Servi consigliere della comunità ebraica di Firenze si aprirà il consiglio comunale aperto, alla Casa Culturale a San Miniato Basso, dove parteciperanno anche le classi terze della scuola secondaria di primo grado degli Istituti Sacchetti e Buonarroti, insieme ad una rappresentanza degli studenti che l’anno scorso hanno partecipato al pellegrinaggio ai campi di sterminio. Nell’occasione saranno letti brani contenuti nel libretto che raccoglie le testimonianze dei ragazzi, realizzato grazie al contributo dell’Azienda speciale farmacie, e gli allievi dell’Accademia Musicale di San Miniato Basso, diretti dalla professoressa Marzia Vignozzi, suoneranno alcuni brani.
Nel pomeriggio di lunedì 27, all’interno dell’ex frantoio della Biblioteca “Luzi” di San Miniato, si terrà l’incontro “Un viaggio nell’odio per costruire la speranza” alla presenza del sindaco di San Miniato Simone Giglioli, del consigliere comunale delegato a memoria, pace e cooperazione internazionale Michele Fiaschi, del sindaco di Montopoli Val d’Arno Giovanni Capecchi, di monsignor Andrea Pio Cristiani fondatore Movimento Shalom e di Roberto Verrucchi vice presidente dell’associazione Italia-Israele di Firenze. L’iniziativa, organizzata dal Comune di San Miniato in collaborazione con il Comune di Montopoli e il Movimento Shalom, si inserisce nella cornice della mostra “Binario 21” organizzata nella sale della biblioteca comunale e in Aula Pacis, realizzata dall’associazione Figli della Shoah con il contributo del Fondo Internazionale di Assistenza alle Vittime del Nazismo, della Conference on Jewish Material Claims Against Germany e della Regione Lombardia, in collaborazione con la Fondazione CRSM. La mostra è visitabile fino al 31 gennaio in orario di apertura della biblioteca.
Ad anticipare le celebrazioni del Giorno della memoria è la presentazione del libro di Manuel Noferini “Le fosse di Kirov”, prevista per domenica 26 gennaio, alle 15, al Museo della Memoria. Ingresso libero.