Venerdì 31 gennaio dalle 19 alle 20.30, in via Barbolani 26 a Marina di Pisa, si terrà la presentazione del corso “Il Mondo che non vedo”. Il percorso formativo, che giunge quest’anno alla sua IV edizione, nasce con l’intento di offrire uno spazio di riflessione sul nostro modo di percepire la realtà, noi stessi e gli altri, partendo dal presupposto che, come sosteneva lo psicologo Paul Watzlawick, “la credenza che la realtà che ognuno vede sia l’unica realtà è la più pericolosa di tutte le illusioni”.

Diviso in 8 incontri, che si terranno il sabato dalle 15 alle 19, a partire dal 15 febbraio e fino al 13 giugno, il corso è tenuto da Eduarda Salinas, Counselor, Coach, Trainer Olistico e Trainer in PNL, che si occupa da oltre 10 anni di crescita personale ed evoluzione cosciente, e Ivan Zurlo, Programmatore neuro-linguistico, facilitatore PSYCH-K® e Master in Time Line Therapy®, che si occupa da anni di evoluzione cosciente e mental coaching sportivo. I due formatori si avvalgono di un approccio che tiene conto di più discipline, tra cui PNL di prima e terza generazione, Mental e life coaching, Psicologia cognitivo comportamentale, Psicologia umanistica e tutto ciò che concerne il movimento del potenziale umano. Oltre alla Mindfulness e a varie tecniche corporee.

Gli incontri sono pensati per imparare a porsi domande utili ad ampliare la sfera del benessere, il senso di efficacia e la consapevolezza del proprio potenziale inespresso e per ricercare, così, nuove prospettive possibili e ritrovare una rinnovata vitalità. In questa IV edizione l’accento sarà messo in particolare sul tema del condizionamento nel processo decisionale e nelle relazioni. L’obiettivo è quello di scoprire come funzioniamo e quindi migliorare la relazione con noi stessi e con gli altri, allenandoci a vedere le cose con maggiore flessibilità e ampliare così il campo delle opportunità che saremo in grado di scorgere.

Il corso è completamente gratuito, ma è necessaria la tessera annuale dell’Associazione ArcoIris (che ha un costo di 30 euro). La presentazione di venerdì 31 è a ingresso libero. Il numero di posti è limitato, quindi è necessaria la prenotazione.

Programma delle giornate
15 febbraio,“La realtà inventata”. La raccolta e la selezione delle informazioni come processo di adattamento e di evoluzione. L’incapacità della mente di percepire l’ambiente per ciò che è. La mappa non è il territorio.
29 febbraio “A ciascuno la propria mappa”.Lo studio dell’esperienza soggettiva. Il ruolo dell’interpretazione e i rischi della comunicazione. Trasformare la nostra rappresentazione del mondo. Esercizi per la libertà mentale.
21 marzo “Ti vedo come mi sento!” Stati mentali e percezione. Usare il cervello per stare meglio. Cambiamenti di stato. Gli “stati risorsa”. Scoprire e migliorare il proprio inner game.
4 aprile“Come diventiamo ciò che siamo?”Il “libretto delle istruzioni” della tua macchina biologica. Schiavi delle abitudini. L’origine della programmazione. Il potere del subconscio, delle convinzioni e dei valori. Inevitabilmente condizionati.
2 maggio “A tua insaputa”Il fantasma dietro le quinte. La natura del condizionamento. L’amata zona comfort e le difficoltà a cambiare. Oltre i limiti del nostro pensiero storico e culturale.
16 maggio “Usare il cervello per comprendere l’altro: al di là del pregiudizio.”Ti presento la mia mappa. Un mondo di specchi. Costruiamo gli altri in base a ciò che siamo. Imparare ad ascoltare: un gesto di presenza. Programmati per sentire l’altro?
30 maggio “Salta al posto di comando”. Oltre gli automatismi e la programmazione. Il ruolo della presenza mentale e della consapevolezza. Puoi essere felice qualunque cosa accada. Un atto di presenza. Superare le proprie credenze. Ampliare lo spazio del possibile.
13 giugno“L’arte di cambiare”. Il mondo che intravedo. Un salto nel vuoto. Accettare la sfida. Un passo alla volta verso la piena Responsabilità e l’agognata Libertà.

Per ulteriori informazioni e prenotazioni:
progettoremedio@gmail.com o tel 3406475799
https://www.facebook.com/Arcoiris.Bio/

Ufficio stampa
Matilde Meucci 329 6321362 matilde.meucci@gmail.com