Nel corso di un servizio straordinario di controllo del territorio in Pisa, con la collaborazione del Reparto Prevenzione Crimine Toscana le Volanti della Questura di Pisa hanno notato in via Giovanni Verità  un soggetto a bordo di un ciclomotore che alla vista delle pattuglie della Polizia procedeva a scatti e guardava verso gli Agenti in modo sospetto.

Subito bloccato, un livornese del 1992 residente a Pisa senza precedenti di Polizia e senza una regolare attività lavorativa, veniva perquisito e gli veniva trovato indosso della sostanza tipo Cocaina e dell’hashish in involucri di cellophan.

Portato in Questura per gli accertamenti, veniva subito organizzata una perquisizione a casa del ragazzo che si è conclusa con il rinvenimento di ulteriore sostanza stupefacente e una bilancina di precisione e frammenti di cellophane  di diverso colore usato per il confezionamento e per la vendita  dei diversi tipi di stupefacenti.

In tutto sono stati trovati e sottoposti a sequestro 13 grammi di hashish, 1,6 grammi di cocaina e 36 grammi di marijuana essiccata conservata in bustoni di cellophane trasparenti usati per il sotto-vuoto.

In tutte le fasi dell’operazione il telefonino del ragazzo continuava a squillare ininterrottamente,forse perché ricercato da potenziali acquirenti interessati dalla varietà delle sostanze a sua disposizione.

Il ragazzo è stato quindi arrestato in flagranza per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I servizi di controllo continueranno ogni giorno della settimana con l’impiego delle pattuglie automontate .