Giovedì sera dagli studi di PisainVideo è andata in onda la diciannovesima puntata stagionale di “Eoraparloio“. Come sempre, Giovanni e Riccardo hanno raccolto le parole e le sensazioni di tifosi e addetti ai lavori in questo periodo che corrisponde sia al calciomercato che alla settimana che conduce al ritorno in campo. Uno degli ospiti della serata è stato Senio Calvetti, membro dell’Associazione Cento e autore del volume “110 e lode“, che ripercorre in centonundici pillole di curiosità storiche l’intera parabola del Pisa Sporting Club, dalla fondazione a oggi. Oltre che a parlare del libro, Calvetti ha espresso il suo pensiero anche riguardo al mercato e alla ripartenza della Serie B. “Gemmi e Corrado hanno impostato un mercato di gennaio molto attivo. Secondo me stanno già programmando in vista della prossima stagione, perché i calciatori che sono già arrivati e quelli che sono finiti nel loro mirino sono tutti profili in grado di migliorare la rosa“. “Nella scorsa stagione il direttore a gennaio riuscì a plasmare il gruppo che poi ha stravinto i playoff – spiega – ha fatto una vera impresa. Ripeterla sarà difficile, ma anche quest’anno mi sembra ben convinto a dare a D’Angelo quello che è mancato nei primi mesi di campionato“. E poi Calvetti prosegue: “Sono arrivati a Pisa calciatori già pronti per giocare. Questo è molto importante in vista del girone di ritorno“.

110 e lode è il terzo volume della collana storica Cento – spiega l’autore del libro – raccoglie una serie di pillole di storia e curiosità che mostrano alla perfezione il ritratto di cosa è il Pisa per i pisani“. “Basti pensare che già nel 1921 venne organizzato un treno speciale per andare a vedere la partita a Lucca: si mossero ben duecento tifosi per seguire la squadra“, commenta Senio Calvetti.