Verifica della condizione attuale della strada e successiva valutazione per la sua riapertura parziale.
È il risultato dell’incontro che ha avuto luogo la scorsa settimana nella sede del Consorzio 4 Basso Valdarno a Pisa tra l’amministrazione comunale di San Giuliano Terme, il Consorzio stesso, rappresentato dal presidente Maurizio Ventavoli e dai tecnici, e il comitato dei cittadini di via di Palazzetto per la riapertura almeno parziale della strada situata a San Giuliano Terme, all’altezza della Figuretta.
In particolare, è stato affidato un incarico a uno studio professionale per la valutazione della situazione di via di Palazzetto e limitrofe, che dovrebbe partire nel giro di una settimana.
In seguito, sono due le fasi previste. La prima riguarda la verifica della condizione attuale per consentire un’eventuale riapertura al traffico leggero a senso unico alternato. La seconda, la sistemazione definitiva del tratto.
La tempistica della prima fase occuperà un tempo stimato di circa sessanta giorni. A seguire, in base ai risultati, due le soluzioni possibili: la strada sarà subito pronta alla riapertura parziale, oppure saranno necessari dei lavori che solo al termine di essi consentiranno la riapertura (sempre) parziale del tratto interessato. In entrambi i casi, sarà certamente rifatto il manto stradale.
Nel frattempo, Consorzio 4 Basso Valdarno e Comune di San Giuliano Terme si attiveranno per sottoscrivere un protocollo d’intesa per delineare gli interventi necessari per consentire la riapertura: in buona sostanza, chi farà che cosa.
Siamo estremamente soddisfatti del salto di qualità – fanno sapere Luciano Costanzo e Andrea Castelli del direttivo del comitato dei residenti -. La situazione ora è molto più chiara ed è stato preso un impegno preciso entro i prossimi sessanta giorni. Ci auguriamo che si possa finalmente arrivare, nel tempo, a una riapertura provvisoria della strada. Ringraziamo il sindaco e il presidente del Consorzio per l’incontro e l’impegno concreto“.
Apprezziamo molto l’impegno del Consorzio 4 Basso Valdarno – affermano il sindaco Sergio Di Maio e l’assessore ai lavori pubblici Francesco Corucci -. Seguiremo costantemente, assieme al comitato dei residenti, il nuovo percorso che abbiamo intrapreso, con la verifica tecnica e i relativi risultati. Abbiamo inoltre chiesto nuovamente al Ministero dell’Interno le risorse necessarie per la progettazione esecutiva del primo lotto, mentre il Comune aveva già fatto la propria parte stanziando 145 mila euro (per il primo lotto)“.