Ecco l’aggiornamento sui casi di Coronavirus “Covid-19”. La comunicazione fornita è quella in possesso dell’Azienda alle ore 16 e fa riferimento alle 24 ore precedenti. Le comunicazioni relative alle positività emerse successivamente saranno rese note nel dettaglio il giorno successivo.

Nell’area vasta dell’Azienda USL Toscana nord ovest (che comprende anche l’Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana) si sono registrati 91 nuovi casi positivi, così suddivisi per ambito territoriale.

NUOVI CASI

Apuane e Lunigiana: 28 casi positivi (7 Apuane; 21 Lunigiana)

Lucca e Valle del Serchio: 13 casi positivi (11 Piana di Lucca; 2 Valle del Serchio)

Pisa e Valdera: 32 casi positivi (13 Pisa; 19 Valdera)

Livorno e Val di Cornia: 15 casi positivi (11 Livorno; 4 Val di Cornia)

Versilia: 1 caso positivo.

2 casi da attribuire: altra Azienda, altra Regione o dati non disponibili.

Si segnala che sul territorio dell’Asl Toscana nord ovest si sono registrate finora 9 guarigioni virali (i cosiddetti “negativizzati”) e 2 guarigioni cliniche.

Per quanto riguarda i ricoveri per “Covid-19”, infine, ad oggi sono in totale (negli ospedali dell’Azienda) 245, di cui 71 in Terapia intensiva.

Adesso gli esami dei tamponi si fanno anche nei Laboratori di Livorno e Lucca

La ricerca del Coronavirus adesso si fa anche nei Laboratori di Microbiologia di Livorno e Lucca.

Il servizio diagnostico è già attivo sulle 24 ore a Livorno (da oggi, 20 marzo, nei giorni precedenti era sulle 12 ore), dove possono essere analizzati circa 200 campioni ogni giorno, e sulle 12 ore a Lucca, per circa 100 determinazioni giornaliere.

Nei giorni scorsi, infatti, dirigenti e tecnici sanitari di laboratorio biomedico operanti in Microbiologia hanno messo a punto la metodica per effettuare la ricerca dei virus nei tamponi eseguiti negli ospedali e sul territorio.

La Direzione aziendale, il direttore dell’unità operativa Analisi Chimico Cliniche e Microbiologiche di Livorno Elisabetta Stenner, il responsabile del Laboratorio di Lucca Francesco Cosimo Agostino ed il direttore della struttura delle Professioni Sanitarie della Diagnostica di Laboratorio Emilio Bertolini ringraziano i professionisti sanitari che si stanno impegnando per offrire ai clinici questo servizio di diagnostica di altissima qualità e in tempi rapidi.

L’Asl replica al sindaco di Fivizzano: il 118 deve essere impiegato quando vi è una vera emergenza.

“Il servizio di emergenza territoriale 118 interviene nelle situazioni di pericolo di vita imminente o di alterazione dei parametri vitali. Laddove si riscontrano situazioni di questo genere è compito del 118 intervenire. Viceversa, laddove non siano presenti parametri vitali alterati, è compito del medico di medicina generale prendere in carico il paziente”. L’Azienda USL Toscana nord ovest interviene per chiarire il percorso del 118 di presa in carico del paziente e tranquillizzare il Sindaco di Fivizzano relativamente alla funzionalità dei servizi di emergenza e urgenza. “Tutte le persone che si rivolgono al 118 – continua l’Asl – sono soggetti ad un attento triage telefonico da parte di un sanitario e, quando è necessario, entra in funzione il soccorso, come sempre accade. Capiamo perfettamente l’ansia che in questo momento è in tutti noi ma, sia i cittadini, sia le istituzioni devono riporre fiducia nel sistema sanitario e comprendere che le forze a disposizione devono essere impiegate in modo ottimale per non disperdere energie che devono essere a disposizione quando vi è una vera emergenza”.

NOTIZIE DALLE ZONE

Zona Pisana: da lunedì nuova organizzazione dei servizi amministrativi dei presidi territoriali

“Da lunedì prossimo, 23 marzo, i servizi amministrativi dei presidi territoriali della Zona Pisana saranno accessibili esclusivamente per telefono e e-mail”. Lo comunica la Società della Salute in una nota. Si tratta di un’altra delle misure decise dalle autorità sanitarie per ridurre il contagio da Covid-19.

“Dall’inizio della prossima settimana – continua la nota – per prenotare visite e prelievi e per ogni altra pratica amministrativa ai presidi del comune di Pisa (Via Garibaldi, Via Cilea, Via Pardi e Marina di Pisa) a disposizione dei cittadini ci saranno due numeri di telefono – 050.959207 (da lunedi al sabato dalle 8 alle 12) e 050.954585 (dal lunedi al venerdì dalle 8 alle 12) – e una mail: amministrativopisa@uslnordovest.toscana.it)”.

“Discorso simile per i presidi di Cascina, Vicopisano, Calci Crespina-Lorenzana e Fauglia. Anche in questo caso per i cittadini che vivono in questi comuuni ci saranno due linee telefoniche (050.954737 e 050.954714 dal lunedi al sabato dalle 8 alle 12) e una email (amministrativocascina@uslnordovest.toscana.it.) a disposizione”.

“Per i presidi di San Giuliano Terme e Vecchiano, invece, è possibile chiamare allo 050.954851 (lunedì, mercoledì e venerdi dalle 8 alle 12) e allo 050.954751 (martedi, giovedi e sabato dalle 8 alle 12) oppure scrivere a amministrativovecchiano@uslnordovest.toscana.it.

La nota prosegue spiegando anche come effettuare il pagamento delle prestazioni e come effettuare il cambio del medico di famiglia e del pediatra. Per i pagamenti sono “quattro le modalità possibili dall’inizio della prossima settimana: versamento su conto corrente bancario o su conto corrente postale, utilizzo delle macchinette riscuotitrici (quando presenti) e collegamento al portale della Regione Toscana https://iris.rete.toscana.it/public/”.

Il cambio del medico di famiglia o del pediatra di libera scelta “si potrà fare inviando una email a cambiomedico@uslnordovest.toscana.it (allegando la carta d’identità), ma anche utilizzando i totem PuntoSì presenti nelle strutture dell’Azienda Usl Toscana nord ovest oppure collegandosi a Open Toscana (https://servizi.toscana.it/salute) e scaricando l’app SmartSST della Regione Toscana”.

Punto nascita di Barga: ecco tutte le prestazioni garantite

L’Azienda USL Toscana nord ovest ricorda alla cittadinanza che al punto nascita di Barga e della Valle del Serchio, dove anche oggi (20 marzo) è venuto alla luce un bambino, tutte le prestazioni per le neo mamme sono garantite, sia riguardo all’assistenza al travaglio-parto che riguardo alle prestazioni ambulatoriali, come la diagnosi prenatale, i Bi Test, le visite e le ecografie in gravidanza. Naturalmente, in seguito all’emergenza Coronavirus è stata messa in atto una rimodulazione delle attività che consente comunque di garantire tutte le urgenze sia in gravidanza che al di fuori della gravidanza. Alle pazienti non in gravidanza sono garantite le visite, le ecografie o altri esami ginecologici ritenute urgenti dal medico di famiglia o dallo specialista, che possono rivolgersi direttamente al dottor Vincenzo Viglione o al medico di guardia.

Resta in vigore l’accesso diretto, 24 ore su 24, per chi avesse urgenze improrogabili, previa valutazione per individuare casi sospetti. L’attività chirurgica è garantita per tutte le urgenze sia in gravidanza, come i tagli cesarei, sia al di fuori della gravidanza. In base alla normativa vigente, viene garantito l’accesso in ospedale e nelle sale di attesa in modo da ridurre al minimo il rischio di esposizione.

L’ospedale di Barga è stato identificato come ospedale “no-Covid”, pertanto, è stata istituita una zona filtro che consente di identificare i casi sospetti da indirizzare ad ospedali per pazienti Covid positivi o eventualmente da trattare con percorsi idonei e isolati.

Casa della Salute di #Massa centro, domani #21marzo chiusa per sanificazione

La Zona distretto delle Apuane dell’Azienda USL Toscana nord ovest informa la cittadinanza che la Casa della Salute di Massa centro (via Bassa Tambura) rimarrà temporaneamente chiusa per procedere alla sanificazione della struttura.

Nella mattinata di domani, sabato 21 marzo, dalle 8 alle 12, alla postazione di check point collocata all’ingresso della struttura potranno essere ritirate le risposte degli esami del sangue già effettuati.

Le normali attività sanitarie riprenderanno regolarmene lunedì mattina, 23 marzo.

Zona Apuana, Radioterapia e Fisica Sanitaria continuano il regolare servizio ai pazienti

“Il personale medico, fisico, tecnico, infermieristico e di segreteria della Radioterapia Apuana e Fisica Sanitaria dell’ospedale civico di Carrara sta continuando il servizio ai pazienti”. Lo precisa il direttore Angiolo Tagliagambe che vuole rassicurare la cittadinanza sulla piena funzionalità del servizio.

“Da alcuni giorni il reparto – continua Tagliagambe – ha deciso di dichiarare “guerra” al coronavirus. È stata posizionata sia all’ingresso anteriore che posteriore del vecchio ospedale un’area filtro, dove dodici ore al giorno, si alterna personale infermieristico che scrupolosamente controlla la temperatura a tutti i pazienti oncologici in visita o in terapia ambulatoriale, rimandandoli indietro in caso di temperatura superiore a 37.5″. I pazienti, inoltre, sono invitati a lavarsi le mani con soluzione gel/alcool. Purtroppo la situazione ci obbliga ad allontanare temporaneamente al di fuori dell’edificio gli accompagnatori al fine di ridurre al minimo l’ingombro nelle capienti sali di attesa, già allestite con percorsi obbligati e differenziarti e spazi di seduta distanziati”.

I pazienti che devono essere trattati con Radioterapia dopo aver indossato i loro camici, forniti dalla ASL, vengono accompagnati da personale dedicato nelle varie sale o di visita ambulatoriale, di TC di centraggio o di trattamento radiante. Il personale infermieristico e tecnico sanitario è munito di guanti, mascherine, cuffie per capelli, camici, ed al bisogno, occhiali/ schermi inerti, per un approccio “ravvicinato” al paziente a seconda delle diverse destinazioni (visita, medicazione, tc di centraggio, seduta radioterapica). In questo modo oltre 70 pazienti al giorno transitano all’interno del reparto di Carrara con ordine cronologico prefissato.

Con l’occasione Tagliagambe ringrazia la responsabile della Zona Apuana, Monica Guglielmi, per il supporto logistico e l’attenzione offerta alla struttura operativa.

Valli Etrusche, ecco come cambiano i servizi amministrativi nei distretti di Rosignano e Piombino

Ecco come cambiano le modalità di erogazione di alcuni servizi amministrativi nei centro socio sanitari di Rosignano e Piombino (Città Nuova e Città vecchia) ricordando che in tutti i distretti non è più possibile accedere agli sportelli.

In particolare:

– il cambio del pediatra o medico di famiglia potrà essere effettuato inviando una email all’indirizzo cambiomedico@uslnordovest.toscana.it assieme ad una copia del documento d’identità. Oppure attraverso gli altri sistemi digitali attivi (Portale Open Toscana, app SmartSST, totem PuntoSì).

– altri servizi anagrafici (iscrizione, richiesta domicilio sanitario ecc) o esenzione dal ticket saranno assicurati inviando una email all’indirizzo serviziamministrativibassavaldicecina@uslnordovest.toscana.it

Con l’occasione ricordiamo che in tutta la zona Valli Etrusche il servizio Cup è assicurato esclusivamente attraverso prenotazione telefonica ai seguenti numeri:

Rosignano e Piombino: Tel. 0586-614613 oppure 0586-614611 da lunedì a venerdì 9,45–12 e 13–18

Venturina Terme: Tel. 0565-67877 da lunedì a venerdì 9,15–12.00

Donoratico: Tel. 0565-67579 da lunedì a venerdì 8.30–12.00 e 13–18

San Vincenzo: Tel. 0565-67783 da lunedì a venerdì 8.50-12

Campiglia M.ma: Tel. 0565-67813 martedì e venerdì 8.10–11.30

Suvereto, Sassetta, Monteverdi M.Mo e Riotorto devono rivolgersi, negli orari indicati ai numeri di Venturina (0565-67877), San Vincenzo (0565-67783), Campiglia M.ma (0565-67813).

Resta salvo il servizio di prenotazione telefonica aziendale CupTel (0586-223.333) dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 17 e il sabato dalle 8 alle 13.

Sempre nelle Valli Etrusche è partito il servizio per la consegna a domicilio di beni di prima necessità come alimenti, farmaci o altri prodotti essenziali. È sufficiente chiamare il numero telefonico 0565–67682 attivo dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 13.30 con operatore e nel restante orario con segreteria. Il servizio è rivolto esclusivamente alle persone anziane sole, con problemi di salute o in condizioni di parziale autonomia e per tutti coloro si trovino in condizione di isolamento fiduciario o quarantena disposta dal Dipartimento di Prevenzione per evitare la diffusione del contagio da Covid-19.

In ALLEGATO sulla pagina del sito aziendale le schede riassuntive dei servizi assicurati e delle modalità utilizzate all’interno di ciascuna struttura.

Piombino, cambia la sede della continuità assistenziale (ex guardia medica)

Dalle ore 20 di oggi, venerdì 20 marzo, la postazione del servizio di continuità assistenziale (ex guardia medica) di Piombino sarà collocata al piano terra della cosiddetta Palazzina Rossa, sede del Dipartimento di Prevenzione.

Il trasferimento dai locali adiacenti al pronto soccorso, pur se previsto da tempo, si è reso necessario nel quadro della riorganizzazione messa in atto per affrontare l’emergenza sanitaria legata al Covid-19. In questo modo sarà possibile ampliare gli spazi a disposizione della breve osservazione del pronto soccorso e poterli eventualmente riservare all’accoglienza di pazienti potenzialmente contagiati.

DONAZIONI

Dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca altri 350mila euro all’Asl per gestire l’emergenza Coronavirus

La Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca ha stanziato altri 350.000 euro a favore dell’Asl Toscana nord ovest per far fronte all’emergenza Coronavirus. La notizia è stata comunicata oggi (20 marzo 2020) al direttore generale dell’Azienda Maria Letizia Casani direttamente dal presidente Marcello Bertocchini, il quale ha dichiarato la disponibilità dell’Ente di San Micheletto a valutare ulteriori necessità che potranno emergere in questo frangente così drammatico.

La Direzione dell’Azienda USL Toscana nord ovest ha espresso un sentito ringraziamento alla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca che ha messo a disposizione le sue risorse in una situazione così complessa. La stessa Direzione ha evidenziato poi che tutti gli operatori sanitari stanno lavorando con impegno e grande trasporto, anche emotivo. Per loro percepire la solidarietà e la vicinanza delle istituzioni e di tutte le componenti della comunità è fondamentale.

La donazione si aggiunge alle risorse già messe in campo la settimana scorsa quando la Fondazione aveva deciso di destinare 165 mila euro per far fronte ai primi acquisti urgenti. Con quella somma sono stati ordinati ecografi e videolaringoscopi per il reparto di Terapia intensiva ed ecomotografi portatili per il reparto Malattie infettive. Il tutto destinato all’ospedale San Luca di Lucca. A questa iniziativa aveva aderito anche la Fondazione Banca del Monte di Lucca.

Anche le nuove risorse verranno impiegate con le medesime modalità: l’Asl infatti individuerà le varie necessità, comunicandole quindi alla Fondazione, la quale procederà ad ordinare gli strumenti sanitari necessari.

Lucca: il gruppo Wolters Kluwer dona 8 letti di terapia intensiva per l’emergenza Coronavirus

Otto letti “multicare” di terapia intensiva per gli ospedali dell’ambito territoriale di Lucca. E’ la donazione effettuata all’Asl Toscana nord ovest, in questi giorni di emergenza per il Coronavirus “Covid-19”, dalla multinazionale Wolters Kluwer, il gruppo che ha acquisito Tagetik nel 2017 e che, da allora, ha supportato l’espansione dell’azienda lucchese con sedi in Via Roosevelt e Borgo Giannotti, nonché 9 sedi internazionali in Cina, Asia, UK, Francia, America, Germania, Belgio, Olanda e nel Nord Europa. Si tratta di un gruppo leader a livello globale nella fornitura di servizi per il mercato legale, fiscale, finanziario e healthcare.

La Direzione dell’Azienda sanitaria e la direzione dei presidi ospedalieri di Lucca e Valle del Serchio hanno già fatto avere un sentito ringraziamento ai dirigenti di Wolters Kluwer per il loro gesto di grande generosità, in un momento difficile per gli operatori sanitari che lavorano con grande impegno, anche emotivo. In situazioni come quella attuale è infatti fondamentale per il personale sentire la vicinanza della comunità. La donazione è particolarmente rilevante perché, come è noto, l’Azienda sta lavorando ad un consistente incremento dei posti letto di terapia intensiva, che verranno in pratica raddoppiati, per essere pronti ad ogni eventuale scenario di impegno che il Coronavirus potrà richiedere agli ospedali del territorio.

L’iniziativa promossa dall’intero management team del gruppo Wolters Kluwer nasce dall’intento di sostenere la comunità in cui il gruppo opera ed in cui vivono le famiglie di oltre 300 dei 400 dipendenti presenti in Italia. Gli otto letti “multicare” sono già stati ordinati e verranno consegnati entro i primi giorni del mese di aprile.

Tante donazioni contro il Coronavirus! – La solidarietà agli ospedali dell’Azienda USL Toscana nord ovest

Sono state tantissime, e continuano a crescere, le richieste di donazione che associazioni, enti, aziende e privati cittadini stanno facendo pervenire all’Azienda USL Toscana nord ovest per aiutare gli ospedali e gli operatori sanitari impegnati nella cura dei cittadini colpiti da Coronavirus.

Per questo motivo l’Asl ha attivato un conto corrente dedicato. Chi volesse contribuire facendo una donazione a favore degli ospedali dell’Azienda USL Toscana nord ovest per fronteggiare l’emergenza Coronavirus, può farlo con un versamento tramite bonifico bancario intestandolo a “Azienda USL Toscana nord ovest” sul conto Banco BPM con IBAN: IT63-N-05034-14011-000000010002, indicando nella causale “Emergenza Coronavirus”.

Moltissime le realtà del territorio che lo hanno già fatto. Enti, ditte, associazioni, fondazioni, società ed anche molti privati cittadini appartenenti a tutti gli ambiti territoriali dell’Azienda (Massa, Versilia, Lucca, Pisa e Livorno) stanno dimostrando una grande vicinanza ai medici e agli infermieri che in questo momento stanno lavorando duramente per sconfiggere il Covid-19.

E non ci sono solo coloro che hanno fatto una donazione in denaro, ma anche chi ha donato attrezzature diagnostiche come ecografi, sonde, letti per terapia intensiva, monitor, ventilatori polmonari, dispositivi di protezione, gel disinfettante. Anche i negozianti hanno donato pizza, dolci, acqua, per addolcire ai sanitari una piccola pausa all’interno di un turno massacrante in ospedale. Senza contare le tante raccolte fondi già iniziate a favore degli ospedali.

L’Azienda ringrazia tutti per la grande generosità, a dimostrazione di quanto la nostra comunità sia sempre pronta a rispondere nei momenti più difficili e in particolare di quanto sia vicina a chi in questo momento si impegna nella cura dei pazienti, con una dedizione che va ben oltre al semplice senso del dovere.

L’elenco dei donatori è lungo e sarà aggiornato periodicamente sul sito web www.uslnordovest.toscana.it

Ecco quello aggiornato ad oggi, 20 marzo 2020

Ambito territoriale Massa Carrara

Fondazione Marmo

Serimper e Marble Marathon

Omar Thneibat, Sara e Jacopo Cecchinelli, Federico Sanguinetti e Francesco Fabrizio

Dipendenti di Gemignani e Vanelli e Sagevan Marmi

AGEPARC Associazione Campeggi Massa

Aita Kwe “Tutti fratelli” – Baratta Franco

Giusti Mario

Tecno Service di Signori Ezio

Terrano Giovanni

Il Comitato La Massese fa 100 anni insieme alla Curva Alessandro Balloni

Cattani Enrico

Club Alpi Italiano – Fivizzano

Filippi Severino

Bonini Daniele

Tabaccheria Colors

Benedetti Maria Stella

Cresi Elisa

Tomà Rita

Cafarelli Maddalena

Micheloni Francesca

Rebecca Del Re

Fabio Rota Conti

Conad di viale Carducci

Cave Lazzareschi

Onlus Diversamente Splendidi

Pasticceria Aldo Gassani

Istituto Tecnico Meucci

Pasticceria Arpagaus

Amici della Cina città di Haiyan – Mulazzo

Avis Comunale di Fivizzano

Famiglia Franchi e Soldati

Ilaria Contadini

Cristiano Costa

Maria Rita Guadagni

Studi dentistici dott. Pantani e dott. Petroncini

Scuola dell’Infanzia di S. Martino di Borgo del Ponte

Ambito Territoriale Versilia

Consorzio Mare Versilia Marina di Pietrasanta

Associazione Balneari Lido di Camaiore – Martinucci Sara

Unione Bagni Forte dei Marmi (Barberi Martino presidente)

Soroptimist International Club Viareggio (Brunella Dinelli presidente)

Rotary Club Viareggio

Da Prato Elisa

Bonuccelli Alessandro

Carducci Stefano

Pieroni Valentina

Pomodoro Bruto

Setti Daniela

Mallegni Omar

Filiè Lara

Salvatori Lodovico

Genick Stefano

Atelier Rebecca Adami

Paris

Nicola Cinquini Peperoncini

Azienda Agricola Carmazzi

Sciacqua Tessuti

Sartoria Merceria Taglia e Cuci

Ambito territoriale Lucca

Agraria il Pollice Verde di Gallicano

Verniciature Rossetti

Marina 75

Gennaro Turco

Paolo Fanani

Famiglia Bertolani e Antica Valserchio

Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca

Fondazione Banca del Monte di Lucca

Kedrion Biopharma Spa

Confindustria di Lucca

Città delle donne di Lucca

Mennucci e c.

Gesam

Associazione Lucchesi nel mondo

Rotary Club Lucca

NT Food Altopascio

Curva Ovest

Coop Apuana Vagli

Specialcavi Baldassarri

Alpipan

Colorificio Pinochi

Manetti Marta

Barsella Massimo

Famiglia Coltelli

Italcaccia Lucca – Salatti Pietro

UGDCEC

Terrinoni Sergio

Tosco Paper spa – Cagnacci Alessandro

Guido Guidi srl

Leo Club Lucca

D’Ulivo Edi

Bonacci Paola

Isola spa

Lenzi Daniele FANTALEONE

Benvenuti Nicola

Euro Vast Spa – Vincenzo Romano

Veriplast Carraia srl (Renato Sbrana amministratore)

Losito Pierandrea

Serafini Barbara

La Città delle Donne ODV

Nicoli Massimiliano

Andreini Francesco

Mida srl

Naqui Asif Ali

Pinucci Patrizia

Davalle Ylenia

Marescotti Alberto

Franceschini Luca

Luccarini Moreno

Farmacia Checchia/Contucci

Farmacia Novelli

Farmacia SS. Annunziata

Farmacia Biagi

Pizzeria La luna

Palestra Ego Wellness Resort