Un cittadino staffolese, titolare di una ditta di Calcinaia, ha donato 200 mascherine alla Pubblica Assistenza e alla Misericordia di Santa Croce sull’Arno. Un gesto di generosità che si aggiunge alla carovana solidale che ha coinvolto molte comunità presenti sul territorio e molte aziende che hanno cercato di convertire l’attesa in qualcosa di utile per la collettività.


“Ringraziamo di cuore Matteo Pieracci”, afferma Giulia Deidda, sindaco di Santa Croce sull’Arno. “Ancora una volta il cuore del nostro piccolo comune si dimostra generoso e grande, e io sono orgogliosa di far parte di questa comunità di donne e uomini che anche nell’emergenza riescono a chiedersi: cosa posso fare, io, per gli altri?”


I rappresentanti di Pubblica Assistenza e Misericordia di Santa Croce sull’Arno esprimono a nome delle due associazioni di volontariato la loro più sincera e ampia gratitudine: i volontari e le volontarie svolgono ogni giorno compiti di assistenza ai più bisognosi e operare in sicurezza è una priorità assoluta per l’interesse di tutti.