Con l’ordinanza 51 firmata il 4 maggio, il sindaco Sergio Di Maio ha disposto la riapertura dei cimiteri comunali a partire da mercoledì 6 maggio. Nell’ordinanza sono definite anche le modalità di accesso.

Giorni e orari: da lunedì a domenica dalle 14 alle 20. Il lungo periodo di chiusura e la previsione concreta che una riapertura contingentata e regolamentata possa essere fonte di rischi conseguenti a possibili assembramenti, il sindaco ha disposto anche l’obbligo di indossare la mascherina e i guanti monouso sia all’interno che nelle immediate vicinanze del cimitero, oltre all’obbligo di osservare le regole di distanziamento sociale.

Sarà possibile accedere al cimitero nella misura di una persona per defunto, con la sola eccezione per eventuali accompagnatori di persone con difficoltà motorie, fino ad un massimo all’aperto di 10 persone ogni 100 metri quadrati. Per le zone “chiuse”, come i loggiati o le cappelle gentilizie, sarà in ogni caso permesso l’accesso a una persona alla volta, con l’obbligo di trattenersi il tempo strettamente necessario per la visita al defunto.
L’accesso ai cimiteri sarà monitorato nei modi e nelle forme che saranno ritenute opportune attraverso la Polizia Municipale e le associazioni di volontariato.

“Non potevamo attendere oltre per la riapertura dei cimiteri comunali – fa sapere il sindaco di San Giuliano Terme Sergio Di Maio -. Poter tornare a visitare i propri cari defunti è un passo importante per il ritorno alla quotidianità di molte persone, soprattutto di quelle più anziane, e appena c’è stata l’occasione ho firmato l’ordinanza di riapertura. Con l’occasione ricordo che la manutenzione dei cimiteri comunali non si è mai fermata anche durante la fase 1, con la nostra società in house Geste al lavoro per il taglio del verde e altre operazioni”.