Firmate nella giornata di venerdì 3 luglio nella splendida cornice di Marina di Vecchiano le convenzioni per il presidio estivo organizzato dall’Amministrazione Comunale per assicurare un’estate in sicurezza per tutti anche in tempo di Covid19.
Hanno partecipato all’evento il Sindaco Massimiliano Angori e l’Assessora alle Politiche al Volontariato Mina Canarini, insieme alla Pubblica Assistenza di Pisa sezione Migliarino, la Confraternita Misericordia di Vecchiano e il Soccorso Alluvionale SWRTT Toscana, e l’Associazione Nazionale dei Carabinieri sezione San Giuliano Terme; firma di convenzioni anche per l’Associazione Mare Sicuro e l’Associazione GLAP.
Presenti all’evento anche Legambiente Pisa, WWF e LIPU, le associazioni ambientaliste con le quali l’Amministrazione Comunale di Vecchiano sta mettendo a punto dei progetti di imminente partenza per la valorizzazione ambientale della zona dunale della spiaggia.

Con questo passaggio sigilliamo ufficialmente i rapporti per il presidio sulla nostra spiaggia per vigilare circa il rispetto delle norme anticontagio; un presidio attivo e garantito tutti i giorni, da parte della Pubblica Assistenza di Migliarino, della Misericordia di Vecchiano, del Soccorso Alluvionale SWRTT Regione Toscana e dell’Associazione Nazionale dei Carabinieri Sezione di San Giuliano Terme. A tutto ciò si aggiunge il fondamentale supporto da parte di Glap e Mare Sicuro come assistenza ai bagnanti, imprescindibile per il nostro arenile“, affermato Angori e Canarini.

I volontari sono impegnati nel far rispettare le distanze e il divieto di assembramento sull’ arenile, spiegando ai cittadini e turisti come beneficiare del nostro mare in assoluta sicurezza nel rispetto delle prescrizioni governative e regionali. In caso di situazioni particolari possono intervenire e mettersi in contatto con le forze dell’ordine. Marina  di Vecchiano inoltre è Spiaggia del Parco, e dunque caratterizzata da una riserva naturale che la rende unica nel suo genere, con oltre 4 km di spiaggia libera, a ridosso del sistema dunale. Tutto questo l’ha resa appetibile quest’anno anche per una nidificazione straordinaria del fratino; ciò implica anche che in base proprio alle prescrizioni dell’ente Parco la spiaggia venga pulita soltanto in parte con un’opera di pulizia meccanizzata, mentre il resto della pulizia avviene attraverso un”opera di setacciatura. Una modalità pensata per rispettare il sistema naturale in cui la spiaggia stessa si inserisce“.
Tutto ciò significa, che essendo la spiaggia di Marina di Vecchiano collocata in una zona di interesse comunitario, la cosiddetta Selva Pisana, e avendo al suo interno due Riserve Naturali, la “Bocca di Serchio” e la “Bufalina”, debbano essere applicate misure che tengano conto di normative che impongono: il divieto di realizzazione di interventi intensivi di pulizia delle spiagge, unito al divieto di interventi di pulizia con mezzi meccanici nelle fasce antedunali; la diversificazione delle modalità di pulizia tra aree di Riserva Naturale e aree non comprese nelle Riserve; l’incentivazione di metodi a basso impatto ambientale per la pulizia delle spiagge“, conclude il Presidente del Parco Migliarino San Rossore Massaciuccoli, Giovanni Maffei Cardellini.