La presentazione del match

Momento di grande forma per il Pisa che dopo due vittorie consecutive contro Spezia e Pescara ospita la corazzata Cittadella, una squadra che soprattutto in trasferta ha fatto benissimo vincendo 9 gare su 15 come infatti dimostra il 2° posto momentaneo a quota 52 punti assieme al Crotone. Il Pisa arriva a questo match come detto con grande entusiasmo e con il momentaneo 9° posto in solitaria a quota 43 punti. Sfida dunque con odore playoff per i nerazzurri, una partita che può veramente voler dire molto per il finale di questo campionato.

La Cronaca

Primo Tempo

Primi minuti molto duri con le due squadre che si studiano e che entrano sempre in maniera molto decisa sul pallone. Il Pisa si rende pericoloso con una serie di calci d’angolo ma l’occasione migliore dei primi minuti ce l’ha il Cittadella con Diaw che non arriva per pochissimo su un bell’assist in mezzo dal fondo di Luppi.

Gara che fa fatica a spiccare il volo: nerazzurri che hanno una grossa occasione al 29′! Rilancio di Gori che imbecca Masucci che abbastanza defilato prova il mancino ma Paleari è attento e para a terra, è questo sino ad ora il primo tiro in porta del match.

Al 34′ arriva l’episodio in favore dei nerazzurri! Grande percussione di Gucher che serve con l’esterno Masucci che corre sul palo incrociando le gambe con le mani di Paleari, per l’arbitro è rigore! Dal dischetto dopo vari errori dei nerazzurri questa volta è glaciale Marconi che tira centralmente e batte Paleari: 1-0 Pisa! E’ il 4° rigore fischiato in favore dei nerazzurri in questa stagione.

Nota stonata dopo il gol l’infortunio di Masucci costretto al cambio al 40′: al suo posto entra Fabbro. Il Cittadella prova a reagire con qualche calcio di punizione che però non sortisce alcun effetto. Dopo i 2′ di recupero concessi dal Sig. Di Martino termina così sul risultato di Pisa 1 Cittadella 0 questo primo tempo.

Secondo Tempo

Inizia con un’aggressività diversa il Cittadella in questa ripresa collezionando angoli e creando un’occasione immensa al 48′ su cui però Siega è formidabile a salvare un gol quasi fatto anticipando l’attaccante veneto a due passi dalla porta dopo una mischia da corner.

Gara molto spezzettata con tanti falli e perdite di tempo, il Pisa spreca due buone ripartenze con Fabbro mentre il Cittadella ha un’ottima occasione al 58′ con un bel cross su cui Gori esce male ma fortunatamente nessun attaccante granata arriva sul pallone per ribadire in rete.

Con il passare dei minuti il tema della gara non cambia, Cittadella ancora pericoloso al 69′ su punizione dai 20 metri ma Gori è bravo e la blocca sotto la traversa. Con il passare dei minuti ovviamente il Cittadella aumenta la pressione e alza il ritmo degli attacchi, il Pisa si difende e passa pure a tre in difesa con Meroni che rileva Gucher cambiando così schema tattico.

Nel momento in cui il Cittadella stava spingendo di più il Pisa la chiude! Prima Fabbro si divora il raddoppio sbagliando a tu per tu con Paleari ma poi lo stesso Fabbro, dopo un errore della retroguardia granata, si invola verso la porta sulla destra e la mette in mezzo: Paleari la smanaccia come può ma sulla respinta Marin di sinistro di controbalzo la infila sotto la traversa: 2-0 Pisa!!

Saranno 4 i minuti di recupero prima di sancire la fine della terza vittoria consecutiva di un Pisa che ora fa veramente sognare e che va in piena zona playoff (in attesa delle altre partite) a quota 46 punti! Un qualcosa di inimmaginabile prima della sosta, un Pisa veramente lanciatissimo e sopratutto convincente. Il Cittadella invece resta fermo a quota 52 punti e perde fuori casa dopo veramente tantissimo tempo. Nel recupero da segnalare solamente un vero e proprio miracolo di Gori che leva un pallone dalla porta con un riflesso clamoroso dopo una deviazione su punizione battuta da Adorni.

Il Tabellino

Pisa (4-3-1-2): Gori, Birindelli (87′ Pisano), Caracciolo, Varnier, Lisi; Gucher (75′ Meroni), De Vitis, Siega; Minesso (46′ Marin); Masucci (41′ Fabbro), Marconi (75′ Vido). All. D’Angelo

Cittadella (4-3-1-2): Paleari, Mora, Perticone, Adorni, Benedetti; Vita (70′ De Marchi), Iori, Branca; D’Urso (70′ Panico); Diaw, Luppi (70′ Proia). All. Venturato

Reti: 35′ Marconi rig. (P), 84′ Marin (P)

Ammoniti: 24′ Perticone (C), 38′ De Vitis (P), 53′ Benedetti (C), 67′ Caracciolo (P), 92′ Vido (P), 94′ Pisano (P)

Note: arbitro Di Martino di Teramo | Angoli 2-8 | Recupero 2′-4′