Il Settembre Sangiulianese entra nella sua ultima settimana.
La serata dedicata al professor Franco Mosca ha in qualche modo chiuso gli appuntamenti istituzionali della rassegna, consegnando ai libri e alla letteratura il testimone per l’ultimo tratto di percorso. Senza scordare l’ultima tappa musicale.

Ecco le presentazioni in programma.
L’orario di inizio è previsto alle 18.00. Gli spettacoli sono in programma in piazza Italia, ma in caso di maltempo ci si sposterà al Teatro Rossini di Pontasserchio.

– Giovedì 24 settembre Roberto Spandre presenta “Arma a doppio taglio” (Porto Seguro Editore). Dialogherà con l’autore Marco Maria Massai del Dipartimento di Fisica dell’Università di Pisa e presidente della Nuova Limonaia.
Roberto Spandre è nato a Torino ed è laureato in geologia. È stato ricercatore all’Università̀ di Pisa e addetto scientifico del Ministero degli Affari Esteri, presso l’Ambasciata italiana in Brasile, fino al 2014. Per oltre trent’anni ha lavorato in progetti internazionali, per conto di università, governi e organizzazioni internazionali, per i quali ha viaggiato e vissuto in molti paesi del mondo, in particolare nelle Americhe. Oltre alle numerose pubblicazioni scientifiche è autore di diversi romanzi.

– L’incontro inizialmente in programma per venerdì 25 settembre per la presentazione di “Cos’è per te l’Europa?” (Feltrinelli) di Virginia Volpi è stato spostato a mercoledì 30 settembre. Partendo dai padri fondatori e dalle madri fondatrici, l’autrice narra una breve storia dell’Unione europea. Ci spiega quali sono le istituzioni più importanti e come funzionano. Ci racconta i valori su cui si fonda, ma anche i problemi e le sue contraddizioni, fino alle sfide da vincere in futuro. I giovani lettori avranno così una visione europea consapevole e mai scontata.

– Sabato 26 settembre, Massimo Cacciari presenta “Il lavoro dello spirito” (Adelphi Edizioni), opera sulle riflessioni di Max Weber tra scienza e politica.

– Domenica 27 settembre Massimo Carlotto presenta “La signora del martedì” (Edizioni E/O). Il riassunto del libro secondo l’editore: “Bonamente Fanzago è un attore porno in disarmo. Tiene duro aspettando che ogni martedì una donna misteriosa paghi i suoi servizi da gigolò alla pensione Lisbona, un alberghetto da poco dove il proprietario, il signor Alfredo, vive la sua condizione di travestito nascondendosi da un ambiente ipocrita e perbenista. Quando un imprevisto darà il via a una girandola di effetti collaterali, per i tre diventerà questione di vita o di morte scavare dentro di sé e nel proprio passato per tirarsi fuori dai guai”.

– Lunedì 28 settembre Roberta Seneghini presenta “Giovinette. Le calciatrici che sfidarono il Duce”. Federica Seneghini racconta come un romanzo la storia di amicizia, di gioco e di lotta di un gruppo di amiche, pioniere del calcio, tra esaltanti vittorie, umilianti battute d’arresto, alleati inattesi e irriducibili nemici. Introduce Stefano Landucci (referente Figc settore femminile) e parteciperanno Elena Proserpio Marchetti (tecnico federale nazionale under 19 dell’Italia femminile). Coordina Dario Focardi.

– Martedì 29 settembre Diego De Silvia presenta “I valori che contano (avrei preferito non scoprirli)” (Einaudi). Il riassunto del libro secondo l’editore: “Eccolo di nuovo tra noi, l’avvocato d’insuccesso piú amato dagli italiani, in compagnia di un nuovo esilarante socio, di una nuova riluttante fidanzata, e dei suoi soliti pensieri inconcludenti. Ed eccolo alle prese con una nuova causa che sembra già pronto a perdere. C’è una ragazza in mutande sul suo pianerottolo, assomiglia a Pippi Calzelunghe senza trecce, trema, gli chiede aiuto. Ma è una bomba a scoppio ritardato. Vincenzo Malinconico prende in mano quella bomba senza pensarci e se la porta dietro fino alla fine, anche quando la malattia irrompe nella sua vita storcendone l’andatura. Perché ai personaggi capita quello che capita alle persone. E quando diventano di famiglia, di libro in libro li vediamo innamorarsi, nascondersi, combattere, ridere, ammalarsi: vivere, in una parola”.

Per quanto riguarda l’appuntamento musicale (e teatrale), alle 21.00 di venerdì 25 settembre, al Teatro Rossini di Pontasserchio, ci sarà il recital di pianoforte di Antonio Di Cristofano (a cura dell’associazione Fanny Mendelssohn) e Ars Amandi (a cura de La Voce del Serchio) con Paolo Giommarelli e Matteo Anelli.

Il Settembre Sangiulianese è organizzato dall’associazione TheThing in collaborazione con il Comune di San Giuliano Terme.

Il programma completo con possibilità di prenotare si può trovare qui: https://www.eventbrite.it/o/associazione-the-thing-30956383365. Per i dettagli su ogni singolo evento, c’è la pagina Facebook del Settembre Sangiulianese: facebook.com/settembresangiulianese/.

Per informazioni: associazionethething@gmail.com.