Dopo una breve comunicazione del Sindaco di Pisa, Michele Conti, sull’emergenza epidemiologica “Dopo l’ultimo DCPM, anche la nostra città è in grossa difficoltà, ci aspettano mesi difficili”, l’assessore alla pubblica istruzione, Sandra Munno ha risposto ad un question time del consigliere Antonio Veronese (Patto Civico) sulle difficoltà che stanno affrontando alcune famiglie  in isolamento da molti giorni. “Per quanto di nostra competenza – ha detto la Munno – monitoriamo costantemente la situazione”. Poi l’assessore Massimo Dringoli ha risposto ad un question time del consigliere Francesco Auletta (Diritti in Comune) sulla possibilità di posticipare le osservazioni relative al Piano strutturale. “Non ci sono – ha detto Dringoli – i motivi per il posticipo alle osservazioni”.   Il Sindaco di Pisa, Michele Conti, ha invece risposto ad un question time della consigliera Maria Antonietta Scognamiglio (Pd) sulla perché della chiusura alle 18 dei minimarket. “Alcune di queste attività – ha detto il Sindaco Conti – sono legati a fenomeni di assembramento, piccole risse e scaramucce”.

Dopo alcune interpellanze e dopo una breve relazione della vicesindaco di Pisa, Raffaella Bonsangue, i consiglieri comunali hanno votato a favore – a maggioranza -della cittadinanza onoraria al “Milite ignoto”. Una iniziativa, quest’ultima, dell’Amministrazione Comunale e legata al centenario della traslazione al Vittoriano della salma del Milite ignoto, un soldato senza nome scelto  come simbolo di tutti gli italiani morti nel corso della prima guerra mondiale. I consiglieri comunali, infine, hanno dato il via libera per alcuni lavori al Palazzo Blu di lungarno Gambacorti.