Il Covid ha cambiato totalmente la nostra vita non solo quella
quotidiana, ma anche quella che ci fa entrare nel mondo del lavoro.
Da quando è iniziato il lockdown ogni ufficio, sia pubblico che
privato, ha dato vita al famoso “lavoro agile” per poter continuare a
lavorare da casa senza problemi per la salute dei propri dipendenti.
All’inizio i dipendenti sono rimasti un po’ perplessi, ma alla fine si
sono abituati a questo tipo di lavoro, anzi viene sempre più richiesto
specialmente dalle donne; in quanto permette di conciliare più
facilmente lavoro e famiglia portando inoltre effetti positivi sul
traffico e sull’inquinamento.
A rendere possibile lo Smart Working sono le tecnologie digitali che
permettono di scegliere il dove e quando lavorare. Pur con tutte le
criticità del caso, l’emergenza Coronavirus ha portato a far alzare
la curva di apprendimento digitale dei dipendenti e a vincere
importanti resistenze al cambiamento.
Molte persone hanno appreso l’utilizzo di strumenti di collaborazione
innovativi, si sono relazionate e coordinate in modo efficiente in
team e hanno mantenuto relazioni informali positive. Per mezzo delle
video call o video streaming condivisi, chiunque sia connesso può
accedere in modalità virtuale al sistema e intervenire in
telepresenza. Le persone possono interagire tra loro in tempo reale,
condividere contenuti testuali e immagini e scambiarsi opinioni.
Nello smart working, è quindi molto importante saper utilizzare le
tecnologie e le applicazioni per poter comunicare che sono:

– le video chiamate: permettono di mantenere un contatto fisico, anche
se virtuale, e sono indispensabili per collaborare e gestire al
meglio i progetti.
– lavorare su file condivisi: per condividere idee e contributi senza
necessità di scambiarsi documenti da modificare.
– garantire certezza alle comunicazioni: per scambiare informazioni
sempre validate, anche grazie ai canali istituzionali (ad esempio le
app).

Oltre che negli uffici gli italiani stanno vivendo un grande processo
di trasformazione ed innovazione dei servizi che la pubblica
amministrazione offre sia ai cittadini che alle imprese attraverso
l’utilizzo di tecnologie digitali.
Ora un po’ tutti non riusciamo più a fare a meno di questa tecnologia,
anche le persone “non più giovanissime” si sono dovute adeguare a
queste nuove forme di comunicazione utilizzando le videochiamate per
poter vedere i loro figli, i loro nipoti e ci riescono benissimo tanto
da non voler più tornare indietro.