Il Cus Pisa aderisce alla virtual edition della Just the woman I am, l’evento che da otto anni promuove la parità di genere, lo sport, la cultura del benessere, dell’inclusione, della prevenzione e sostiene la ricerca universitaria organizzato dal Centro universitario sportivo di Torino in collaborazione con l’Università degli studi di Torino e il Politecnico di Torino. In vista della Giornata internazionale della donna, il Cus Pisa invita tutti a svolgere il 7 marzo una corsa o una camminata non competitiva di 5 chilometri indossando una maglia, un pantaloncino o una pettorina di color rosa per sensibilizzare e promuovere la parità di genere, lo sport, l’inclusione e per sostenere la ricerca universitaria. L’iniziativa, che ha raccolto adesioni in tutta Italia e in numerosi Paesi esteri, è finalizzata a raccogliere fondi per l’istituzione di borse di studio e per la ricerca contro il cancro. Ogni partecipante è chiamato a percorrere, correndo o camminando, 5 chilometri nel luogo che più preferisce, in uno spazio temporale che va dalle 7 alle 20, rispettando tutte le norme per il contenimento della pandemia da Covid-19, prevenendo in particolare eventuali assembramenti, mantenendo il distanziamento fisico ed evitando di partecipare in gruppi all’iniziativa. Al termine della corsa o della camminata, i partecipanti avranno la possibilità di condividere la propria partecipazione all’iniziativa postando sui propri canali social una foto con il proprio obiettivo raggiunto. Ci sarà tempo fino alle ore 12 del 14 marzo per condividere la propria Just the woman I am con gli hashtag #torinodonna2021 #justthewomanIam2021 #sceglidinonmancare e per contribuire a ricreare virtualmente la piazza che per anni ha caratterizzato l’evento. Per partecipare è necessario iscriversi sul sito www.torinodonna.it. Ogni partecipante riceverà la maglia ufficiale e vari gadgets dell’evento e la possibilità di accedere al programma “Training per Just the woman I am” volto a promuovere l’attività fisica e i corretti stili di vita. «Il Cus Pisa, da sempre sensibile ai temi promossi dall’iniziativa, aderisce convintamente a questa manifestazione – commenta Stefano Pagliara, presidente del Centro universitario sportivo pisano – con l’obiettivo di portare avanti i progetti per la promozione della parità di genere anche nello sport e il sostegno alla ricerca».