Ripristinare il doppio senso in via Cattaneo è semplicemente una follia dal punto di vista della mobilità, degli effetti sull’inquinamento acustico e atmosferico, sulla vivibilità del quartiere, e anche dal punto di vista del commercio.

E’ fuori dal tempo e dalla storia pensare che si riqualifichi una strada e tutto ciò che è connesso aumentandone il traffico, togliendo per di più una corsia preferenziale per gli autobus, aumentando i parcheggi, arrivando a sostenere che questa è una misura anche contro lo spaccio. Siamo alle comiche. Di sicuro c’è solo che sarà più difficile e pericoloso attraversare la strada e percorrerla in bicicletta.

E, ciliegina sulla torta, questo avviene ovviamente senza alcun coinvolgimento e discussione preventiva con chi vive in quel quartiere, a dimostrazione che questa amministrazione non ha idea cosa sia la partecipazione.

Negli ultimi due anni abbiamo fatto un lavoro capillare proprio in quella zona, di ascolto ed intervento attivo. E’ emerso con chiarezza, ad esempio, che la questione dell’inquinamento dell’aria è un tema molto sentito, che diventerebbe esplosivo con questo provvedimento.

Altra questione è il rilancio del commercio di prossimità di quella zona. Anche in questo caso, l’esperienza e qualsiasi studio degli ultimi 30 anni spiega che non si rilancia il commercio consentendo alle auto di entrare dentro i negozi. Sono ben altri gli interventi necessari e che da tempo proponiamo per trasformare via Cattaneo da arteria di attraversamento per le auto a un vero e proprio corso commerciale, sua vocazione da sempre: piantumazione di alberi, realizzazione di una pista ciclabile, rilanciare gli spazi sociali e di aggregazione, curare la manutenzione, migliorare il fondo stradale e la pavimentazione dei marciapiedi, sanzionare l’abitudine al parcheggio selvaggio. Tutto questo, condiviso preventivamente con gli abitanti, e non certo la moltiplicazione del traffico possono renderla un luogo piacevole da vivere invece che un luogo di passaggio e di commercio mordi e fuggi.

Per questo ci attiveremo da subito per informare e coinvolgere il quartiere, chiedendo al Comune di ritirare immediatamente questo sciagurato provvedimento che ha il solo effetto di peggiorare la qualità della vita di chi vive e lavora in quella strada, e di portare avanti invece un vero progetto di riqualificazione complessiva, non solo di via Cattaneo, che il quartiere chiede da tempo.

Una città in comune