Alle ore 12.35 di sabato una pattuglia della Squadra Volanti della Questura è intervenuta in via Del Buschetto, adiacente la piazza del Tribunale, a seguito della richiesta di un negoziante che aveva segnalato una violenta colluttazione tra due persone. I poliziotti immediatamente intervenuti hanno trovato a terra tra le auto due persone che lottavano ancora corpo a corpo, hanno provveduto a separarle, riportare la clama ed identificarle compiutamente. Si è accertato, grazie alla testimonianza della vittima e del richiedente l’ intervento, che uno dei due, residente poco distante, era stato affrontato da un giovane sconosciuto che con fare minaccioso gli aveva chiesto di dargli del denaro. Al suo diniego, l’ aggressore lo aveva colpito con dei calci al fianco ed alla schiena, suscitando al reazione della vittima che aveva ingaggiato una colluttazione con il rapinatore, colluttazione che ancora proseguiva all’arrivo della volante. L’ aggressore, pluripregiudicato per reati specifici 30enne di Pisa, con in atto la misura cautelare dell’ obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria dopo essere stato scarcerato di recente sempre per rapina, commessa in piazza s. Caterina, è stato tratto in arresto e portato in Questura per gli atti di rito; il Pubblico Ministero di turno ne ha disposto il trattenimento nelle camere di sicurezza della Questura, in attesa della convalida del provvedimento precautelare ed il giudizio per direttissima, fissato per la mattinata di oggi.

Circa il processo di stamani per l’arrestato della tentata rapina, l’ arresto è stato convalidato dal giudice e, essendo stati chiesti i termini a difesa, il dibattimento è stato rinviato al 27 luglio. Visti i precedenti anche specifici, il giudice ha disposto la custodia cautelare in carcere, pertanto i poliziotti al termine dell’ udienza lo hanno portato al carcere don Bosco.