Grazie ad un sostanzioso cofinanziamento della Sds Valdera-Valdicecina che con un progetto a valere sui fondi Europei ha ottenuto oltre 1 milione di euro, quest’anno il Comune di Ponsacco potrà erogare ai propri cittadini un sostanzioso contributo che potrà arrivare fino ad un massimo di € 2.500,00 per la fascia A e fino ad € 1.250,00 per la B.

Sono davvero felice di poter dare un aiuto consistente a tante famiglie che nel corso dell’ultimo anno e mezzo hanno sofferto sia in termini di salute che economici. Al contributo sottolinea il Sindaco Francesca Brogi – “hanno diritto le famiglie che hanno dimostrato di essere in regola con il pagamento dell’affitto e devo sottolineare che quest’anno l’ammontare è circa il doppio di quello che abbiamo erogato lo scorso anno, che comunque è stato un sostengo tra i più alti della Valdera.  La nostra attenzione per le famiglie più disagiate è continua, basta ricordare che il finanziamento ottenuto lo scorso aprile dalla Fondazione Pisa per l’erogazione di buoni spesa si è esaurito in un mese e lo abbiamo già rendicontato”.

Le famiglie beneficiarie sono 140 per complessivi € 253.000,00.

Questi dati dimostrano che sono molte le famiglie di giovani o comunque di quaranta/cinquantenni che sono in affitto e che si sforzano di pagarlo regolarmente anche facendo molti sacrifici” – conclude il Sindaco – “e perciò siamo soddisfatti anche di aver compartecipato con nostre risorse di bilancio ad aumentare il budget a disposizione, oltre che a riconfermarlo anche per quest’anno”.

Dal Comune intanto informano che la Regione Toscana ha invece sospeso l’uscita del bando relativo al 2021, in attesa di modifiche legislative nazionali.  

Infine l’Assessore David Brogi commenta; “Viene ancora una volta premiato lo sforzo che come Amministrazione Comunale siamo riusciti a fare in questi ultimi difficilissimi mesi con centinaia di famiglie in difficoltà. Vorrei ringraziare la Società della Salute della Valdera e la Regione Toscana, che in tempi brevissimi ci hanno accreditato le ulteriori risorse grazie alle quali possiamo far tirare un sospiro di sollievo a tante famiglie permettendo loro di passare un’estate serena”.