Lunedì 14 giugno in occasione della giornata mondiale della donazione di sangue saranno i supereroi dei fumetti più famosi sbarcheranno al centro trasfusionale dell’ospedale di Pontedera.

“Quest’anno l’Italia – spiega Silvia Ceretelli, direttore dei centri trasfusionali di Pontedera e Volterra – è stata scelta come Paese per rappresentare l’evento globale della giornata della donazione. A questo evento così importante anche noi vogliamo partecipare per festeggiare e ringraziare i nostri donatori, che nel periodo pandemico sono stati sempre presenti e hanno assicurato le cure necessarie a chi ne aveva bisogno. Così nelle giornate del 14 e 15 giugno abbiamo pensato di introdurre una novità nel nostro allestimento classico. Tutta la sala, poltrone comprese, saranno decorate con le immagini dei supereroi perché è giusto che il donatore di sangue debba davvero sentirsi come gli idoli dei fumetti in quanto agisce e dona in modo anonimo, volontario, consapevole, periodico, per sconfiggere il male ed assicurare il bene attraverso la trasfusione e gli emoderivati. Anche nella sede di Volterra ci saranno sorprese per tutti e, per l’occasione è stato organizzato un plasma day con apertura prolungata del centro”.

“Donare il sangue – conclude Ceretelli – è sicuro e non ha alcuna controindicazione. Venite a donare perché il bisogno di sangue nei nostri ospedali non conosce pause, neanche in estate. Il sangue negli ospedali serve adesso come sempre e i donatori non devono temere di donarlo: tutti i centri trasfusionali aziendali hanno messo in atto misure di sicurezza per donatori e operatori”.

CHI PUO’ DONARE. Donatore può essere chiunque, uomo o donna, di età compresa tra i 18 e i 65 anni in condizioni di buona salute e con un peso superiore ai 50 chilogrammi. Tutti i lavoratori dipendenti hanno diritto alla giornata di riposo retribuita. Chi dona per la prima volta (aspirante donatore) può farlo esclusivamente dopo aver effettuato un colloquio preventivo con i medici ed esami di controllo pre-donazione. La cosiddetta “donazione differita” ha lo scopo di aumentare la sicurezza trasfusionale per i pazienti e tutelare la salute del cittadino. Nel caso in cui il donatore sia stato recentemente vaccinato contro il Covid-19 è importante esibire il certificato vaccinale.

Sul sito della Azienda USL Toscana nord ovest (www.uslnordovest.toscana.it) nella sezione “Come fare per” sono riportate le risposte alle domande più frequenti sull’argomento e indicazioni sul centro trasfusionale più vicino.

Ospedale Lotti – via Roma, 151 Pontedera (PI)
prenotazioni telefono 0587 273275 (da lunedì a sabato ore 8.00 – 11.00)

Ospedale S. Maria Maddalena – Area S. Lazzaro Volterra (Pi)
prenotazioni telefono 0588 91843 (da lunedì a sabato ore 8.00 – 10.00)