Serve una risposta forte, aumentare i controlli e la presenza delle forze dell’ordine”. Nei giorni scorsi una delegazione di Fratelli d’Italia, composta dal Consigliere regionale Diego Petrucci, dalla coordinatrice comunale Rachele Compare, dal consigliere comunale Giulia Gambini e dall’assessore Raffaele Latrofa, ha incontrato il prefetto di Pisa, dopo l’accoltellamento, in pieno giorno, di un giovane 17enne ad opera di due extracomunitari ed un’escalation di microcriminalità.

Abbiamo chiesto maggiori controlli, ci aspettiamo una reazione dura e dimostrativa per rassicurare la cittadinanza. L’accoltellamento del 17enne è stato un pugno nello stomaco per la città -sottolineano gli esponenti di Fdi– Vogliamo che Pisa sia apprezzata nel mondo per la sua storia, le sue bellezze artistiche, la qualità della sua università, la sua vivibilità da difendere e garantire con un adeguato livello di sicurezza”.

Il prefetto ci ha riferito che ha chiesto rinforzi, in particolare due squadre anticrimine e 20 poliziotti nell’ambito dell’operazione “Strade sicure”. Fratelli d’Italia si schiera dalla parte delle forze ma chiede un’azione incisiva per migliorare la situazione” fanno sapere Petrucci, Compare, Gambini e Latrofa.