Gli agenti della Polizia Ferroviaria, nella serata di venerdì, hanno arrestato e denunciato un uomo di origini italiane, di 41 anni, per aver molestato sessualmente una donna nell’ascensore della Stazione
di Pisa Centrale.
In particolare, la vittima ha chiamato gli agenti della Polizia Ferroviaria per chiedere aiuto, raccontando l’accaduto e fornendo una dettagliata descrizione dell’aggressore, dalla quale è emerso che l’uomo aveva tentato di rendersi irriconoscibile coprendo parte del volto.
Immediatamente, gli agenti hanno raggiunto il luogo indicato dalla vittima e, sulla base della descrizione fornita dalla stessa, hanno prontamente individuato e fermato l’aggressore nel sottopasso della stazione, mentre questo si stava dando alla fuga.
L’uomo, con precedenti condanne penali per i reati di maltrattamenti in famiglia ed estorsione, nonché già denunciato per atti osceni in prossimità di minori, è stato riconosciuto dalla vittima nell’immediatezza dei fatti. Pertanto, lo stesso è stato arrestato in flagranza di reato e denunciato per violenza sessuale aggravata dal travisamento. Al termine delle operazioni, lo stesso è stato condotto presso la locale Casa circondariale