In riferimento a quanto accaduto in centro città ieri pomeriggio, si rappresenta che alle 16.55 le pattuglie della Squadra volanti della Questura sono intervenute in via Turati per una tentata rapina. Sul posto è stata identificata la vittima, un 16enne di Pisa, cui nel contempo una autolettiga inviata dal 118 ha prestato le prime cure, il quale riferiva di essere stato avvicinato da due giovani di colore i quali, dopo avergli chiesto una sigaretta come scusa per fermarlo, gli intimavano di consegnargli il portafogli. Al suo rifiuto lo colpivano con un coltellino procurandogli un taglio all’addome. Il ragazzo rimaneva cosciente, accompagnato presso il Pronto soccorso per le cure del caso ed al termine affidato ai genitori. E’ subito scattato il piano antirapina della Questura, con pattuglie sia della Squadra Volanti in colori d’ istituto che della Squadra Mobile su auto “civetta”, dunque con colori di serie, che hanno cinturato a largo raggio la zona in cerca dei responsabili, ripetesi due giovani di colore. In base alle prime descrizioni fornite dalla vittima le pattuglie hanno sottoposto a controllo, identificato e, laddove si è ritenuto necessario per addivenire alla compiuta identificazione, anche accompagnato in ufficio alcuni giovani soggetti, che al termine degli accertamenti sono stati tutti rilasciati e sul conto dei quali proseguono comunque gli accertamenti. Le indagini della Sezione Antirapina della Squadra Mobile proseguono, attraverso la visione delle immagini del circuito di videosorveglianza, la escussione più approfondita della vittima e la ricerca di testimoni, per dare un nome ed un volto ai responsabili.