Parte martedì 22 giugno alle 19 il festival sangiulianese “Trame Dantesche”, un progetto legato alle celebrazioni dantesche in occasione dei settecento anni dalla morte del poeta ma che vuole andare oltre. L’intento è quello di esplorare nuove forme di fruizione e comunicazione dell’opera di Dante. L’organizzazione è stata messa in piedi da The Thing promozione eventi e dal Comune di San Giuliano Terme.
Tutte le iniziative che compongono il progetto saranno a ingresso gratuito, ma la prenotazione, a causa delle normative anti-contagio, è comunque obbligatoria.Il primo appuntamento si svolgerà in un luogo eccezionale, la kaffeehaus dei Bagni di Pisa, al tramonto, e vedrà l’esibizione di una delle voci più importanti del teatro italiano e mondiale, Chiara Guidi, della Societas Raffaello Sanzio (ora solo Societas), con Francesco Guerri.

Chiara Guidi presenterà:Esercizi per voce e violoncello sulla Divina Commedia di DanteINFERNOCanto I, Proemio
Canto V, Cerchio II: Paolo e Francesca
Canto XVII , Cerchio VII: Gerione
Canto XVIII, Cerchio VIII: MalebolgeVoce Chiara Guidi
Violoncello Francesco GuerriCura del suono Andrea Scardovi
Cura Elena de Pascale

Prosegue il percorso di collaborazione con il Comune di San Giuliano Terme – commenta Gabriele De Luca, presidente di The Thing promozione eventi -, che passa da questa nuova proposta artistica legata al settecentesimo anniversario della morte di Dante Alighieri. Si parte, o meglio, si riparte, con un’ospite di livello internazionale come Chiara Guidi in un luogo a dir poco magico e forse poco conosciuto come la kaffeehaus delle terme. Ringraziamo l’amministrazione comunale e chi collabora come sempre alla buona riuscita degli spettacoli, in primis il pubblico”.
“Trovo molto affascinante affrontare i primi passi della ripartenza post pandemia con Dante e la sua poesia, specie se messa in musica – afferma Lucia Scatena, vicesindaca di San Giuliano Terme con delega alla cultura -. Omaggiare Dante in questa ricorrenza particolare è doveroso e ancor di più se favorisce l’espressione artistica in tante forme. Protagonista sarà anche il nostro territorio, con spazi importanti e preziosi come la kaffeehaus dei Bagni di Pisa, passando per l’anfiteatro di Pontasserchio, il Teatro Rossini e il parco Pratali di Ghezzano. Spazio anche all’escursionismo nel segno del Poeta con Arcadia, alla scoperta del Monte Pisano e del passo di Dante. Ringrazio The Thing per la collaborazione”.
Produzione Societas”
. Dal 2015 svolgiamo esercizi di composizione sulle parole di Dante e per ogni canto delle tre cantiche ricerchiamo ogni volta un’architettura che possa manifestare il passaggio di una presenza: un corpo sonoro in transito sulle parole della Divina Commedia. Gli esercizi hanno come scopo la composizione di una partitura che dia valore e celebri l’unione inestricabile di Voce e Violoncello. Lì, sul pentagramma, con disegni tracciamo il suono della laringe umana in stretta relazione con gli endecasillabi e con la notazione musicale del violoncello per dare vita a un’unica forma che, come una linea flessuosa non visibile, ci indichi la chiave di tutto. La scrittura compositiva diventa per noi lo schizzo di un asse generatore che attende, attraverso la nostra interpretazione, di dare forma a una forma che si forma. Tracciamo segni sul cammino di Dante e quei segni diventano il nostro cammino. Per ogni canto scegliamo la lunghezza delle pause, le riprese, le cesure, le emozioni dei tracolli e delle risalite guidati da un sentimento di immagine che, passo dopo passo, ci guida nella composizione finché, giunti al termine del canto, si ricomincia a camminare in un altro spazio.
È un processo lento e costante. Nel tempo vogliamo attraversare l’intera opera”. (Chiara Guidi)
Chi è Chiara Guidi.
Cofondatrice della Societas Raffaello Sanzio, oggi Societas (compagnia teatrale che si è distinta sul piano mondiale per la creazione di un linguaggio innovativo), Chiara Guidi sviluppa una personale ricerca sulla voce come chiave drammaturgica
nel dischiudere suono e senso di un testo, ricerca che le è valsa diversi riconoscimenti e pubblicazioni. La voce è per Chiara Guidi una materia da conoscere e plasmare, ma anche un veicolo che porta la parola a vivere al di là del significato. È la messa in atto di una visione che non si appoggia solo sul significato, ma attraverso il suono riconduce la parola al suo gesto originario. Chiara Guidi ha collaborato con musicisti quali Scott Gibbons, Michele Rabbia, Daniele Roccato, Giuseppe Ielasi. A Guidi sono andati, tra gli altri, un Premio Ubu Speciale nel 2013 e il Premio Lo straniero nel 2016.Francesco Guerri traccia un percorso che cancella i confini tra musica classica contemporanea e libera improvvisazione, producendo invenzioni caratterizzate dalla fisicità del gioco virtuosistico e dal profondo legame emotivo che mantiene con lo strumento. Si dedica da tempo a un repertorio solistico originale che lo vede esibirsi in diversi festival italiani. Ha inoltre suonato con jazzisti di pregio quali Tristan Honsinger, Carla Bozulich, Laurence “Butch” Morris, William Parker e molti altri. Nel 2019 è uscito, ottenendo riconoscimenti internazionali, il suo nuovo album solista, Su Mimmi non si spara!, nel quale confluiscono alcuni brani che hanno preso linfa dalla pluriennale esplorazione dantesca.

Ecco gli altri cinque appuntamenti della rassegna, su cui ci sarà modo di tornare:
10 luglio – Anfiteatro Pontasserchio – Un Dante Eretico (Associazione Pont’a’Serchio)11 settembre – Parco Luciano Pratali Ghezzano – Claver Gold & Murubutu presentano Infernum12 settembre – Parco Luciano Pratali Ghezzano – Atlante Poetico della Toscana canto XXXIII dell’Inferno (Conte Ugolino)19 settembre – Monte Pisano Dante/Trekking Associazione Arcadia1 ottobre – Teatro Rossini – Date a Paolo quel che è di Paolo (Associazione Pont’a’Serchio)