Resterà chiuso al traffico veicolare dal 7 al 10 giugno, dalle 9.00 alle 17.30, il sottopasso ferroviario di viale Marconi a San Miniato Basso. L’intervento di Rfi si è reso necessario a seguito del distacco di alcuni calcinacci, avvenuto lo scorso 1 giugno, finiti poi su un’auto, per le vibrazioni causate dal passaggio dei convogli. I lavori, realizzati interamente dalla società Rete Ferroviaria Italiana, riguardano la rimozione dei pannelli pubblicitari e delle strutture di sostegno, la verifica degli ancoraggi e della resistenza dei parapetti, la manutenzione straordinaria dei cordoli con la rimozione di tutte le parti di calcestruzzo degradate, la manutenzione dei pulvini di sostegno delle travi dell’impalcato e il riordino e fissaggio dei cavi elettrici. “Viale Marconi è una delle arterie più importanti del nostro territorio – spiega il sindaco di San Miniato Simone Giglioli -. Quello che è successo qualche giorno fa ha reso necessario prendere provvedimenti: anche se, a seguito delle verifiche di Rfi, non sono stati rilevati problemi strutturali, era necessario comunque che venissero attuati interventi di manutenzione a causa del naturale deterioramento di alcune porzioni del sottopasso. Durante i lavori, nell’orario serale in cui questo tratto sarà riaperto al traffico veicolare, saranno garantite tutte le misure di sicurezza. Sono in molti a percorrere questo tratto, in particolare la mattina e la sera; era quindi necessario garantire lo svolgimento dei lavori e, al tempo stesso, non interrompere completamente una strada di così importante collegamento. Mi scuso per gli eventuali disagi che si potranno creare al traffico, ma si tratta di un intervento necessario”.