Saranno le bambine e i bambini tra i 6 e gli 11 anni a inaugurare la nuova stagione dei centri estivi a Santa Croce sull’Arno. La data di inizio delle attività è lunedì 14 giugno. Le graduatorie sono state pubblicate, tutte le richieste sono state accolte, e il calendario è denso di appuntamenti.

Nei mesi di giugno, luglio e settembre sono previste attività per più fasce di età. Tutto si svolgerà secondo la normativa anticovid che era già in vigore lo scorso anno.
Dispositivi di protezione, ovvero mascherine e gel igienizzante sono stati donati ai servizi educativi di Santa Croce sull’Arno dall’Istituto Comprensivo e dalle Farmacie Comunali santacrocesi.

La novità più significativa di quest’anno ha riguardato la modalità di iscrizione: non è stato infatti possibile iscriversi attraverso moduli cartacei o inviati via mail, ma soltanto tramite Spid dal sito del Comune di Santa Croce sull’Arno, sezione “Santa Croce online”.
Elisa Bertelli, assessora alla scuola del Comune di Santa Croce sull’Arno, descrive le attività in programma per le tre fasce di età 3-6 anni, 6-11 anni e 12-15 anni: “Sono previsti giochi di conoscenza, i cosiddetti giochi di una volta, laboratori legati alla danza o allo sport, e anche all’arte, alla pittura e al riciclo. Sono poi in programma giochi musicali, di cucina, di contatto con la natura.

Un percorso educativo costruito intorno alle esigenze delle bambine e dei bambini, che ora più che mai hanno bisogno di trovare un modo per scoprirsi e scoprire in sicurezza il mondo che li circonda”.


“Siamo molto soddisfatti di essere riusciti a organizzarci anche quest’anno in tempi rapidi, perché quando finiscono le scuole le famiglie di lavoratrici e lavoratori hanno bisogno di sostegno coi figli, e la nostra è una proposta educativa pubblica di qualità. I costi variano in base all’Isee, per permettere a chi ha un reddito basso di affrontare una spesa minore. La scommessa dei centri estivi di settembre, infine, si è rivelata, anche quest’anno, vincente: le domande sono state tante e tutte sono state accolte”. Questo il commento della sindaca Giulia Deidda, che conclude con alcuni ringraziamenti: “Ritengo doveroso ringraziare le famiglie che ci danno fiducia. Anche se il peggio di questa pandemia sembra essere passato non ci possiamo certo dire che il Covid-19 sia finito. Ringrazio, poi, le educatrici e gli educatori per la professionalità che dimostrano in ogni circostanza, nonostante le difficoltà dovute a tutte le misure di prevenzione. Ringrazio i servizi educativi del Comune di Santa Croce sull’Arno e il personale che ha aiutato alcune cittadine e alcuni cittadini a districarsi con Spid, perché questo primo anno di iscrizioni esclusivamente online è un obiettivo che raggiungiamo insieme con grande soddisfazione. Ringrazio le associazioni, le società sportive e i gruppi carnevaleschi che hanno dato la disponibilità per organizzare le attività. Ringrazio inoltre, per le loro donazioni di mascherine e gel, il nostro Istituto Comprensivo, e in particolare il dirigente Alessandro Imperatrice, e le nostre farmacie Comunali”.