Un protocollo per combattere i cambiamenti climatici e aumentare la qualità della vita dei cittadini attraverso una maggiore attenzione agli spazi verdi. 

Un’alleanza per garantire la piantagione degli alberi e, quindi, una maggiore sicurezza e cura ambientale.  

Abbiamo iniziato con la Villa Comunale Pacini Battaglia. Nel suo Parco sono stati posati due Platani ed un terzo è stato posto all’ingresso delle scuole medie di Bientina.
L’avvio di un’azione ben più importante che investirà tutto il territorio, con una riqualificazione degli spazi verdi per il centro e per le frazioni del Paese che prevede un totale di 1650 nuove piante di media e grossa taglia e 2400 arbusti, con un contributo per l’abbattimento delle emissioni di gas climalteranti equivalente a oltre 1500t in 30 anni di CO2. 

“Nella fase attuale è atteso il finanziamento regionale – dice il Sindaco Dario Carmassi ma nel contempo abbiamo impegnato risorse Comunali che ci consentiranno di iniziare con le piantumazioni e quindi compiere importanti passi in avanti nel contrasto alle cause e gli effetti dei cambiamenti climatici e l’abbattimento delle emissioni in Co2.”

L’Assessora all’Ambiente Desiré Niccoli sottolinea inoltre come “il protocollo d’intesa ‘Un albero per ogni nuovo bimbo o bimba’, siglato tra il Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord e il Comune di Bientina, sia finalizzato proprio ad una collaborazione strutturata e continuativa, per dare piena attuazione ad una buona pratica che, oltre ad essere una previsione di legge – la 113 del 1992 e la 10 del 2013 – è soprattutto un’azione sempre più strategica per combattere le cause e gli effetti dei cambiamenti climatici, impattanti pure sul nostro territorio oltre che ad aumentare le aree verdi per un maggiore contatto dei cittadini con la natura.”

E il Presidente del Consorzio Ismaele Ridolfi spiega: “Il nostro Ente, primo Consorzio in Italia ad aver dichiarato lo stato di emergenza ambientale, affronta come una priorità l’impegno per collaborare attivamente alla piena sicurezza ambientale del comprensorio. Nel documento condiviso con l’Amministrazione comunale, diamo gambe concrete ad una sinergia in tema di piantagione di alberi, che contiamo di portare avanti nel tempo, e che si pone l’obiettivo di migliorare la qualità dell’aria, favorire la biodiversità del territorio e migliorarne la qualità estetica. La sicurezza idraulica, nostra attività istituzionale, è strettamente influenzata dai cambiamenti climatici, ormai evidenti pure sul nostro territorio: è per questo che abbiamo proposto la collaborazione a tutti i Comuni del comprensorio, e siamo particolarmente soddisfatti che il sindaco Carmassi con l’assessore Desiré Niccoli abbiano collaborato con noi con entusiasmo ed impegno, in questo percorso”.