L’episodio ieri pomeriggio nel tratto di mare di fronte all’Orange Beach di Tirrenia. Immediato l’intervento del cane bagnino e del conduttore, richiamati dalla richiesta di aiuto del piccolo. Il servizio dei volontari della Sics, per il secondo anno consecutivo sulle spiagge pisane, è assicurato grazie all’impegno congiunto di Comune di Pisa e Società della Salute della Zona Pisana. Subito in azione i cani bagnino della Sics (Scuola italiana cani salvataggio) operativi sulle spiagge del litorale pisano dalla settimana scorsa. Ieri pomeriggio intorno alle 14.30, infatti, un bambino di 10 anni è stato soccorso sul Litorale in prossimità dell’Orange Beach di Tirrenia, è stato soccorso e tratto in salvo da Olivia, un bellissimo bovaro del bernese e dal conduttore Filippo. A causa della forte di ritorno, infatti, non aveva più le forze per rientrare a riva e ha cominciato a chiedere aiuto: immediato l’intervento di Olivia e Filippo che hanno evitato il peggio. Solo un grande spavento per il bambino e tante coccole per Olivia. Il salvataggio di ieri fa seguito a quello del 24 agosto di un anno fa, quando sempre le unità cinofile della Sics trassero in salvo dalle onde due fratellini i pericolo. Il servizio della Sics è partito la settimana scorsa e andrà avanti tutti i fine settimana fino al 30 agosto. Fra le due e le quattro unità cinofile saranno sempre operative nelle postazioni allestite nelle spiagge libere a fianco di Bagno degli Americani, gestito dall’Associazione Cineclub Arsenale, e Orange Beach, curata dalla Pubblica Assistenza. Basi dai cui i cani (di razza labrador e terranova ma anche golden retrivier e pastori australiani) accompagnati da conduttori con brevetto di bagnino e muniti di radio e Vhf per le comunicazioni d’emergenza, partiranno per percorrere le spiagge della costa pisana e garantire la sicurezza dei bagnanti ma anche prevenire comportamenti a rischio ed educare ad una corretta balneazione, a partire dai più piccoli. Un “can-otto salvagente”, questo in nome del prezioso svolto a titolo gratuito dai volontari della Sics, è tornato per il secondo anno consecutivo sulle spiagge pisane anche grazie all’impegno congiunto dell’amministrazione comunale, che ha stanziato i quattro mila euro necessari per coprire le spese, e della Società della Salute, che ha predisposto l’avviso pubblico per erogarli. “ancora una volta – commenta la Presidente della SdS Pisana Gianna Gambaccini, assessore alle politiche sociali del Comune di Pisa – questo progetto si dimostra di fondamentale utilità per il rafforzamento della sicurezza sulle spiagge”.