Il Consiglio Comunale ha approvato senza voti contrari la delibera che prevede una permuta di immobili tra Comune e Provincia di Pisa.

Nel dettaglio il documento votato dall’assemblea prevede il passaggio alla Provincia dell’area facente parte del complesso Concetto Marchesi (valore stimato 3.088.534,25 euro) dell’area della costruenda Palestra Matteotti (valore stimato 253.320 euro) e della comproprietà dell’area ex Mississippi pub a Tombolo (valore stimato 2.118,88 euro). In cambio il Comune riceverà l’ex stazione del Cpt in piazza S. Antonio (valore stimato 1.187.736,10 euro), la Scuola Fucini e annessi (valore stimato 1.641.458,82 euro), aree e fabbricati di via Battisti (valore stimato 216.521,81 euro), l’area della rotatoria di via Battisti (valore stimato 755,30 euro) e alcuni terreni a Tombolo (valore stimato 297.544 euro). Lo scambio di beni tra i due enti, avendo valori equivalenti, avverrà senza conguagli in denaro.

«L’accordo – dichiara il vice sindaco con delega al patrimonio, Raffaella Bonsangue – è teso a realizzare una più efficiente valorizzazione del patrimonio immobiliare e potenziare i servizi offerti ai cittadini. Con questa permuta il Comune diventerà infatti proprietario dell’area dell’ex stazione del Ctp in piazza S. Antonio, un’area di proprietà della provincia che da anni versa ormai in stato di abbandono e che risulterà strategica nell’ottica della realizzazione del nuovo parco urbano che sorgerà tra via Bixio e via Battisti. La provincia, in cambio, otterrà la proprietà dei terreni dell’area che fanno parte del Complesso Concetto Marchesi, il cui immobile, dove ha sede una scuola media superiore, è invece di proprietà superficiaria dello stesso ente provinciale, consentendole in questo modo di ottimizzare la gestione dell’intero complesso».