Al termine di due giorni intensi, l’Associazione Amici dell’Elfo ha diramato la seguente nota che molto volentieri pubblichiamo.

Sabato 31 luglio e domenica 1° agosto al campo sintetico del bagno Roma si è svolto il IV Torneo Bagno Siria/Roma, Primo Memorial Paolo Fontani.
Questo anno la manifestazione è stata dedicata a Paolo, storico proprietario del Bagno Roma a Tirrenia.
Manifestazione organizzata dagli Amici dell’Elfo con la preziosa collaborazione di Remax Team MInuti, ASD Perignano Frates, ASD San Prospero Navacchio, Asd Calci 2016, il Kinzika Group, il Bagno Roma, il Bagno Siria, di Pisa in Video e la Croce Rossa Comitato di Fauglia.
Il patrocino del Comune di Fauglia e il patrocino e contributo del Comune di Cascina e del Consiglio della Regione Toscana.
La manifestazione aveva lo scopo di raccogliere fondi per comperare un seggiolone posturale alla piccola Letizia, bambina di 3 anni residente nel Comune di Cascina, affetta da una malattia genetica rara dovuta alla mutazione del gene SMC1A , la quale comporta ritardo motorio, linguistico e crisi epilettiche giornaliere.
Grazie a tutti ma soprattutto grazie ai piccoli calciatori che si sono esibiti nelle due giornate, domenica Letizia è tornata a casa seduta sul suo seggiolone posturale.
Sabato si è svolto il torneo dei bambini nati nel 2009, mentre domenica mattina è toccato ai bambini nati nel 2012 e 2013, il torneo lo hanno concluso i bambini nati nel 2011 e 2010.
Ieri hanno vinto tutti, ha vinto la solidarietà, ha vinto la voglia di aggregazione, ha vinto l’amicizia ma soprattutto ha vinto Letizia e la sua famiglia che hanno avuto modo di raccontare la loro storia. Il loro scopo è quello di trovare bambini e bambine con lo stesso problema in modo che la ricerca su questa rara malattia possa partire, in Italia ci sono solo pochi casi trovati appunto con il “passa parola” mentre in tutto il mondo questa malattia conta solo 72 casi.
Importanti sono stati i contributi del Comune di Cascina, rappresentato dalla Consigliera Alessia Marrucci e dal Consiglio della Regione Toscana, è anche grazie al loro supporto che è stato possibile raggiungere l’obiettivo fissato.
Importantissima è stata l’adesione delle persone che hanno partecipato lasciando delle piccole donazioni per raggiungere lo scopo.
Un grazie a tutte quelle aziende che hanno contributo alla realizzazione della manifestazione: lasciando un contributo oppure donando qualcosa da regalare. Domenica infatti, c’è stata una grande pesca benefica con oltre 150 premi.
Grazie a tutti di cuore.