Sabato 25 settembre alle ore 21.00 al Teatro Nuovo di Pisa, per il centenario della morte del grande poeta vernacolare toscano, Piero Nissim interpreta un collage di Sonetti suoi e dello stesso Fucini mettendo in evidenza sintonie e temi comuni, pur nei diversi contesti storici.

A “Er sogno bello” (di Nèri)  si collega a “Stanotte ho fatto un sogno” (di Nissim) con una Pisa vuota in piena Pandemia. Nel sonetto “Er baforino che mena i gavinosi da Pisa a Bocca d’Alno” si ritrovano le atmosfere di “A’ Bagni di Marina di Pisa” che riprende proprio il famoso verso fuciniano “Se ‘un si staffa ‘r culo in d’un catino…); i “Controlli” di oggi rimandano all’esilerante duetto “La ‘onsegna che nun passin fagotti”. E non mancano i “confronti” fra il Dante del Fucini e il “Dante e i Pisani” di Nissim.

Il tutto ambientato fra gag e battute, fra i tavolini dello storico Caffè dell’Ussero di Pisa, dove Fucini si incontrava con i grandi poeti dell’epoca (Carducci, Papini, Giusti e altri).

Insieme a Piero Nissim/cameriere nel Caffè, troviamo Mario Messerini, magistrale e ironico interprete del Maestro, Matteo Micheli nella parte dell’avventore al Caffè dell’Ussero, Daniela Bertini, brillante donna del popolo e il fantasista-percussionista David Domilici che accompagna i testi e riecheggia, cantando, vecchie melodie popolari. 

I biglietti si possono prendere online su ciaotickets.com o direttamente al botteghino del Teatro Nuovo. Per informazioni 392.3233535