Primo Memorial dedicato ad Andrea Coscetti, scomparso prematuramente un anno fa, con il patrocinio del Comune di Vicopisano, organizzato dalla figlia Veronica, da alcuni suoi cari amici (Claudio Barsotti, Alessandro Bertini, Claudio Bertini, Ennio del Corso e Giacomo Minacciati) e da La Futura-Enrico Ghezzani di San Giovanni alla Vena. Si terrà il 10 settembre alle 21:00 al campo sportivo comunale “Bitossi e Ghezzani”, un triangolare con squadre a 7, il cuore insieme al pallone sul rettangolo di gioco. Ingresso gratuito con Green Pass e street food a cura di Sciagattapanini. In campo l’indimenticabile campione del Pisa, Paolo Andreotti, una squadra rappresentativa 90, dove ha giocato Coscetti, una squadra di Vicopisano e una squadra di Chianni e Capannoli.
Il giorno dopo, sabato 11 settembre alle 19:00, al Barrino da Paolino, in Piazza della Repubblica a San Giovanni alla Vena, ci saranno la premiazione e a seguire un aperitivo-cena.

Per prenotazioni, iscrizioni e informazioni è possibile contattare Veronica Coscetti: 333/2129524.

“Quando la figlia di Andrea, Veronica, è venuta da me, qualche mese fa, a proporre questa splendida iniziativa _ dice il Sindaco di Vicopisano Matteo Ferrucci _ ci siamo subito attivati come Amministrazione per supportarla, oltre a ringraziarla profondamente. E lo stesso, con grande impegno e affetto, stanno facendo gli amici di Andrea e i ragazzi de La Futura, dimostrando quanto la comunità tenga a questo Memorial. E sarà bello ricordare Andrea con le persone che gli hanno voluto bene, con gli amici di sempre, nello storico ‘campino a 7’, come lo chiamavamo da ragazzi.
Proprio lì, dove tantissimi di noi hanno giocato e sono cresciuti _ aggiunge il Sindaco _ e dove Andrea, un numero imprecisato di volte, impossibile contarle, vinceva il premio come capocanonniere! Sarà una serata davvero emozionante, in cui pensare ad Andrea, in cui giocare per lui e anche con lui, in senso affettivo, condividendo ricordi  e sensazioni, tutti insieme.”

“Sono sicura _ interviene Veronica _ che i momenti più felici della sua vita li abbia vissuti su un campo da calcio ed è per questo che ho pensato di organizzare questo evento. Mi auguro che possa essere una serata in cui ripensare a un amico, un compagno o un anniversario, tra risate e vecchi ricordi. Ringrazio di cuore l’Amministrazione Comunale per avermi dato l’opportunità di farlo e tutte le persone che mi stanno aiutando nella realizzazione, sperando che questo Memorial per il mio babbo sia il primo di tanti altri.”