Gli agenti della Polizia ferroviaria di Pisa, sentendo delle urla provenire dall’esterno dei loro uffici, si sono precipitati fuori dove hanno trovato una coppia di giovani, un tunisino di 31 anni e una italiana di 29, intenti a discutere animatamente. Mentre lui inveiva contro la ragazza, poi risultata sua moglie, lei, in evidente stato di agitazione, piangeva disperatamente. I poliziotti hanno cercato di riportare alla calma i due, ma il tunisino si è rivolto con fare minaccioso e aggressivo anche nei loro confronti, pertanto dopo essere stato identificato, è stato segnalato all’Autorità Giudiziaria per maltrattamenti in famiglia e resistenza a Pubblico Ufficiale.